PADOVA, DOMENICA A TUTTO SPRINT: ESEKHEIGBE 7”35, KYEREME 6”78. ROPELATO DA RECORD NEI 3000

Nei 60 cresce anche lo junior Faggin: 6”82. Carol Zangobbo a 6.27 nel lungo. Assegnati i primi cinque titoli del campionato regionale assoluto

Ufficio stampa FIDAL Veneto – (16.01.22) – Al Palaindoor di Padova la seconda domenica di gare della stagione è all’insegna degli sprinter. La ventenne d’origine nigeriana Hope Eghongh Esekheigbe (Assindustria Sport), finalista tricolore 2021, domina i 60 in 7”35, dopo aver corso la batteria in 7”40. Il miglioramento complessivo sul personale è di ben 12/100. Alle sue spalle bel progresso anche per la compagna di squadra Ilenia Carraro, scesa a 7”56 dopo un 7”62 in batteria (prima del weekend aveva un PB di 7”68). Al maschile s’impone, in 6”78, Michael Dwabena Kyereme (Gs Self Atl. Montanari Gruzza) e raccoglie applausi pure lo junior Alessio Faggin (Gs Fiamme Oro Padova), 19 anni ancora da compiere, sceso a 6”82. Il più veloce in batteria era stato Enrico Balsemin (Atl. Vicentina), con 6”81, ma poi non ha corso la finale. Primato indoor (a 6 centimetri dal record all’aperto) per Carol Zangobbo (Assindustria Sport), unica a superare i 6 metri nel lungo (6.27). La domenica assegnava anche i primi cinque titoli veneti assoluti della stagione: negli 800 gradino più alto del podio per lo junior Giovanni Lazzaro (Assindustria Sport) e Chiara Silvia Meroi (Assindustria Sport), con il tempo rispettivamente di 1’53”85 e 2’17”61. Veronica Vialetto (Atl. Vicentina) si è aggiudicata l’oro regionale nel triplo con 11.63, mentre i titoli nella 4×2 giri sono andati all’Atletica Albore Martellago (uomini) e all’Atletica Vis Abano (donne).

RISULTATI. UOMINI. 60: 1. Michael Dwabena Kyereme (Gs Self Atl. Montanari Gruzza) 6”78, 2. Alessio Faggin (Gs Fiamme Oro Padova) 6”82, 3. Stefano Twumas Quarshie (Atl. Vicentina) 6”91. 800: 1. Mouhcine Ben Hachimi (MAR/Atl. Schio) 1’52”95, 2. Francesco Pernici (Free-Zone) 1’53”22, 3. Andrea Sambruna (Atl. Cento Torri Pavia) 1’53”74, 4. Giovanni Lazzaro (Assindustria Sport) 1’53”85 (campione regionale assoluto). Alto: 1. Liyu Scarlassara (Atl. Vicentina) 1.97. 4×2 giri: 1. C.S.S. Leonardo Da Vinci A (Tomasi, Bazzana, Fragiacomo, Pivetta) 3’42”72, 2. Atl. Albore Martellago (Casarin, Zamengo, Bortolato, Rebesco) 3’45”36 (campioni regionali assoluti). MASTER. 4×2 giri. SM55: 1. La Fratellanza 1874 (Vasquez Jurado, Bianchi, Amoroso, Manfredi) 4’11”32. DONNE. 60: 1. Hope Eghongh Esekheigbe (Assindustria Sport) 7”35, 2. Ilenia Carraro (Assinduistria Sport) 7”56, 3. Giulia Barattini (Atl. Vicentina) 7”59. 800: 1. Sophia Favalli (Free-Zone) 2’12”94, 2. Francesca Bianchi (Atl. Fossano ’75) 2’17”25, 3. Chiara Silvia Meroi (Assindustria Sport) 2’17”61 (campionessa regionale assoluta). Lungo: 1. Carol Zangobbo (Assindustria Sport) 6.27. Triplo: 1. Silvia La Tella (Atl. Arcisate) 12.28, 2. Veronica Vialetto (Atl. Vicentina) 11.63 (campionessa regionale assoluta). 4×2 giri: 1. Bracco Atletica (Iezzi, Brunetti, Benaglia, Bonora) 3’50”68, 3. Atl. Vis Abano (Baldin, Pupa, Barison, Marangon) 4’10”93 (campionesse regionali assolute). RISULTATI COMPLETI

In allegato, foto della manifestazione (credito Atleticamente Foto).

PADOVA, ROPELATO DA RECORD NEI 3000: 8’30”08

Il 16enne trentino batte la miglior prestazione italiana allievi stabilita nel 1979 da Stefano Mei. Molinarolo inizia la stagione con 4.30 nell’asta

Prima giornata – (15.01.22)  Inizia con una miglior prestazione italiana allievi il secondo weekend di gare del 2022 al Palaindoor di Padova: l’ha siglata il 16enne trentino Francesco Ropelato (Us Quercia Trentingrana) che nei 3000, in apertura di pomeriggio, ha fermato il cronometro a 8’30”08, miglior tempo italiano di sempre al coperto per un atleta della categoria allievi. Il precedente primato apparteneva a Stefano Mei, l’attuale presidente federale, che il 18 marzo 1979, oltre 40 anni fa, agli albori di una grande carriera, corse in 8’31”0. La gara è stata vinta da Riccardo Martellato (Assindustria Sport) sceso a 8’26”08, primato personale migliorato di quasi quattro secondi. Per Ropelato, che all’aperto ha un record di 8’39”43 realizzato a luglio del 2021 a Trento e in sala aveva corso in 8’57”57 lo scorso inverno sullo stesso anello padovano, il secondo posto e una gioia probabilmente inattesa che lo proietta verso una stagione da protagonista, dopo essersi segnalato sin dalla categoria cadetti in svariati contesti (dalla pista al cross, alla corsa in montagna). Michela Moretton (Atl. Ponzano), una delle under 23 azzurre che lo scorso dicembre a Dublino ha vinto l’oro a squadre agli Europei di cross, ha fatto gara solitaria nella gara femminile, chiudendo in 9’39”07, tempo inferiore soltanto al suo record all’aperto (9’31”54 nel 2021). Il ventenne Francesco Domenico Rossi (Cus Pro Patria Milano) si è imposto nei 400 in 47”48, arrivando a 5/100 dalla sua miglior prestazione outdoor. Mentre nella gara femminile la più veloce è stata l’ostacolista Alice Muraro (Atl. Vicentina), classe 2000, scesa ampiamente sotto il personale indoor (55”73). Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) ha iniziato la stagione con un bel 4.30 nell’asta, a dieci centimetri dal personale indoor realizzato la scorsa primavera nello stesso impianto padovano in cui la veronese si allena durante l’inverno. La campionessa italiana outdoor ha ottenuto 4.30 alla seconda prova. Poi ha chiuso la gara con tre tentativi, falliti, a 4.43.

RISULTATI. UOMINI. 400: 1. Francesco Domenico Rossi (Cus Pro Patria Milano) 47”48, 2. Jean Marie Robbin (Atl. Biotekna) 48”23. 3000: 1. Riccardo Martellato (Assindustria Sport) 8’26”08, 2. Francesco Ropelato (Us Quercia Trentingrana) 8’30”08. Triplo: 1. Sebastiano Grassi (Cus Parma) 14.95. DONNE. 400: 1. Alice Muraro (Atl. Vicentina) 55”73. 3000: 1. Michela Moretton (Atl. Ponzano) 9’39”07, 2. Nicole Acerboni (Bracco Atletica) 9’50”76. Alto: 1. Asia Tavernini (Us Quercia Trentingrana) 1.74, 2. Enrica Cipolloni (Gs Fiamme Oro Padova) 1.70. Asta: 1. Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) 4.30, 2. Giada Pozzato (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 4.10. MASTER. 400: 1. Veronica Catapano (Atl. Rovellasca, SF45) 1’09”50. Alto: 1. Chiara Maria Passigato (Atl. Insieme Verona, SF60) 1.19.

FIDAL – COMITATO REGIONALE VENETO
Ufficio Stampa
Mauro Ferraro
T. 338 2103931
E-mail: stampa@fidalveneto.it

Potrebbero interessarti anche...