FINALE ORO SOCIETA’, ZANE WEIR NON SI FERMA: ALLO STADIO CHIGGIATO DI CAORLE (VE) IL SUO PESO VOLA A 21.66

Nella Finale A Oro del campionato di società titoli per la sua Enterprise e per le donne di Brescia. Sul podio maschile Alperia Bolzano e Biotekna, su quello femminile Vicentina e Pro Patria Milano

Comunicato stampa – La pioggia si affaccia sul cielo sopra Caorle solo quando è ora delle premiazioni, ma non rovina la festa tricolore allo stadio Chiggiato. La Finale A Oro del campionato italiano di società incorona al maschile i campani dell’Enterprise Sport & Service che oggi, domenica 19 settembre, effettuano il sorpasso ai danni dei campioni uscenti, gli altoatesini dell’Athletic Club 96 Alperia, in testa alla fine della prima giornata, quella di ieri. Sale sul terzo podio la veneziana Atletica Biotekna. Si confermano invece campionesse d’Italia le atlete dell’Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco, che hanno la meglio sulle portacolori dell’Atletica Vicentina, autrici di una seconda giornata tutta in rimonta. Terzo gradino del podio per Cus Pro Patria Milano.
La copertina “individuale” di questa due giorni caorlotta è sicuramente per Zane Weir, il pesista azzurro che non smette di migliorarsi. Sulla pedana di Caorle piazza un nuovo primato personale con 21.66, che va a migliorare di tre centimetri il 21.63 ottenuto al Meeting di Padova del 5 settembre. Una stagione davvero brillante, con tante prestazioni sopra il limite dei 21 metri, per il 26enne nato in Sudafrica e quinto alle Olimpiadi di Tokyo. Contribuiscono a portare punti preziosi alle proprie società sportive “civili” di appartenenza anche tanti azzurri olimpici.
Successi individuali per Ifeanyi Ojeli (Atl. Virtus Lucca) in 21’’34 e Alessia Pavese (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) in 24’’09 nei 200, Masresha Costa (Atl. Brugnera Friulintagli) in 1’50’’82 ed Elena Bellò (Atl. Vicentina) in 2’03’’49 negli 800, Ala Zoghlami (Cus Palermo) in 14’27’’51 e Sara Galimberti (Bracco Atletica) in 16’03’’61 nei 5000. I 400 ostacoli sono di Papisse Fall (Atl. Firenze Marathon) in 53’’37 e di Alice Muraro (Atl. Vicentina) in 59’’88, mentre ne lungo volano più lontani di tutti Janis Leitis (Enterprise Sport & Service) che atterra a 7.37 (-0.1) e Mara Griva (Valsugana Trentino) che con 6.27 (+0.9) batte di due centimetri Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina), che si ferma a 6.25. Nell’asta 12 punti per l’Atletica Riviera del Brenta con Elisa Molinarolo che valica l’asticella a 4.20, mentre nell’alto Manuel Lando sale a 2.14 e regala bottino pieno all’Atletica Vicentina. Dalle gabbie dei lanci, escono il 66.80 di Simone Falloni (Studentesca Rieti Milardi) nel martello e il 49.77 di Valentina Aniballi (Studentesca Rieti Andrea Milardi) nel disco, mentre il giavellotto che va più lontano (fino a 53.51 metri) è quello Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica).
Poi le ultime due gare, le staffette 4×400 che portano al culmine il tifo da stadio delle società in gara. Ad avere la meglio sono l’Enterprise Sport & Service (Petrusenko, Leonardi, Leitis, Boers) in 3’11’’18 e il Cus Pro Patria Milano (Burattin, Troiani S., Troiani V., Troiani A.) in 3’37’’04.
Poi tutti sul podio, per la festa finale.

 

“A Caorle sono legato per i miei trascorsi in pista, visto che proprio qui, nel 1984 ho ottenuto il minimo per partecipare alle Olimpiadi di Los Angeles – commenta il presidente della Fidal, Stefano Mei – ho trovato uno stadio molto funzionale e adatto anche ad eventuali ampliamenti. A livello organizzativo è andato tutto bene. Arriviamo qui alla fine di una stagione molto intensa, in un weekend dedicato alle società. Seppur migliorabili, i campionati di società sono una vetrina importante per i team e ogni anno ritroviamo lo stesso spirito di squadra che li caratterizza, seppur per certi versi un po’ contrastante rispetto al concetto individuale dell’atletica. Credo che questa possa essere considerata per certi versi un prologo, credo che potremmo tornare a Caorle con altri eventi di valore”.

“È sempre bello vivere il campionato di società. A Caorle abbiamo ospitato la finale A Oro, quella più importante, ed è stato emozionante, oltre che rivedere dal vivo gli atleti che hanno portato la maglia azzurra alle Olimpiadi da Tokyo, anche il grande tifo, lo spirito di squadra, l’entusiasmo delle società che hanno impegnato tempo e risorse per costruire una squadra e scoprire tutte le 20 specialità dell’atletica – afferma il presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti – in più abbiamo il pesista Weir ci ha regalato la ciliegina sulla torta, con il suo lancio a 21.66. Non possiamo che essere soddisfatti per questo weekend e credo che lo stadio Chiggiato possa di diritto aspirare ad ospitare altri grandi eventi, grazie alla collaborazione con il Comune, Fondazione Caorle Città dello Sport e Fidal. Un grazie ai nostri volontari e ai nostri partner che ci sostengono sempre”.

La Finale “A” Oro del Campionato di società è stata trasmesso integralmente in diretta streaming su www.atletica.tv ed è disponibile sul canale Youtube “Atletica Italiana”. Prevista anche la differita su Raisport+HD, domani, lunedì 20 settembre dalle ore 17.00 alle 19.15 e martedì 21 settembre dalle ore 21.00 alle ore 23.30.

Accanto a Silca Ultralite Vittorio Veneto, Comune di Caorle e Fondazione Caorle Città dello Sport, oltre ai partner nazionali (Asics, Fastweb, Tua Assicurazioni), ai fornitori nazionali (Uliveto, Italiaortofrutta) e ai media partner nazionali (Corriere dello Sport – Tuttosport) della Federazione Italiana di Atletica Leggera, ci sono i partner Silca SpA, Banca Prealpi SanBiagio, Méthode, Manuel Caffè, De Giusti Wine, Calorflex, LCI, Agenzia Lampo, Doge Logistica, Gammasport, Biemmereti – Sogno Veneto, TuoTeam, Pasol e Officina Ghizzo. Sul campo anche un centinaio di volontari di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Amici di San Martino, Olimpicaorle, Associazione Nazionale Carabinieri Federazione Interprovinciale di Treviso – Belluno – Venezia, BVO Basket Veneto Orientale, Atletica Silca Conegliano, Atletica Tre Comuni e Atl-Etica San Vendemiano.

Per resoconto, foto, video visitare i siti www.silcaultralite.it e www.fidal.it , gli account social Facebook/Instagram/Twitter di Silca Ultralite Triathlon e Fidal e i canali Youtube SilcaTriathlon e Atletica Italiana.

RISULTATI DOMENICA 19 SETTEMBRE
MASCHILI. 200 (-0.9): 1. Ifeanyi Ojeli (Virtus Lucca) 21’’34, 2. Mattia Donola (Pro Sesto Atletica) 21’’37, 3. Andrea Federici (Atl. Biotekna) 21’’42. 800: 1. Masresha Costa (Atl. Brugnera Friulintagli) 1’50’’82, 2. Enrico Brazzale (Atl. Vicentina) 1’51’’05, 3. Abdessalam Machmach (Athletic Club 96 Alperia) 1’51’’27. 5000: 1. Ala Zoghlami (Cus Palermo) 14’27’’51, 2. Edoardo Melloni (Athletic Club 96 Alperia) 14’29’’96, 3. Ugis Jocis (Enterprise Sport & Service) 14’32’’91.
400 hs: 1. Papisse Fall (Atl. Firenze Marathon) 53’’37, 2. Dmitrijs Lasenko (Enterprise Sport & Service) 53’’45, 3. Andrea Ercolani Volta (La Fratellanza 1874) 53’’55. 4×400: 1. Enterprise Sport & Service (Petrusenko, Leonardi, Leitis, Boers) 3’11’’18, 2. Athletic Club 96 Alperia (Vianello, Machmach, Bojang, Lopez) 3’15’’88, 3. Atletica Biotekna (Tonella, Grossi, Franceschini, Pivotto) 3’16’’25. Alto: 1. Manuel Lando (Atl. Vicentina) 2.14, 2. Karl Lumi (Enterprise Sport & Service) 2.12, 3. Mattia Furlani (Studentesca Rieti Milardi) 2.09. Lungo: 1. Janis Leitis (Enterprise Sport & Service) 7.37 (-0.1), 2. Abdul Majeed Omar (Atl. Firenze Marathon) 7.32 (+ 0.9), 3. Antonino Trio (Athletic Club 96 Alperia) 7.31 (-0.1). Peso: 1. Zane Weir (Enterprise Sport & Service) 21.66, 2. Sebastiano Bianchetti (Studentesca Rieti Milardi) 19.12, 3. Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon) 18.62. Martello: 1. Simone Falloni (Studentesca Rieti Milardi) 66.80, 2. Michele Ongarato (Athletic Club 96 Alperia) 61.90, 3. Patrizio Di Blasio (Atl. Biotekna) 58.35.
FEMMINILI. 200: 1. Alessia Pavese (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 24’’09, 2. Arianna Battistella (Atl. Vicentina) 24’’64, 3. Alexandra Troiani (Cus Pro Patria Milano) 24’’70. 800: 1. Elena Bellò (Atl. Vicentina) 2’03’’49, 2. Serena Troiani (Cus Pro Patria Milano) 2’04’’45, 3. Irene Vian (Atletica Riviera del Brenta) 2’06’’30. 5000: 1. Sara Galimberti (Bracco Atletica) 16’03’’61, 2. Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina) 16’07’’68, 3. Nicole Svetlana Reina (Cus Pro Patria Milano) 16’23’’39. 400 hs: 1. Alice Muraro (Atl. Vicentina) 59’’88, 2. Ilaria Verderio (Pro Sesto Atletica) 1’01’’60, 3. Anna Polinari (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 1’01’’87. 4×400: 1. Cus Pro Patria Milano (Burattin, Troiani S., Troiani V., Troiani A.) 3’37’’04, 2. Studentesca Rieti Milardi (Gherardi, Pansini, Ricci, Chigbolu) 3’42’’76, 3. Atl. Vicentina (Tessarolo, Bellò, Muraro M., Muraro A.) 3’43’’43. Asta: 1. Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) 4.20, 2. Alessandra Lazzari (Arcs Cus Perugia) 4.10, 3. Ildze Bartascenoka (Valsugana Trentino) 3.75. Lungo: 1. Mara Griva (Valsugana Trentino) 6.27, 2. Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina) 6.25, 3. Mara Amani (Cus Pro Patria Milano) 6.08. Disco: 1. Valentina Aniballi (Studentesca Rieti Andrea Milardi) 49.77, 2. Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) 46.98, 3. Natalina Capoferri (Atl. BS ’50 Metallurg. S. Marco) 46.72. Giavellotto: 1. Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica) 53.51, 2. Adjimon Adanhoegbe (Cus Pro Patria Milano) 51.69, 3. Gundega Griva (Valsugana Trentino) 45.07.

CLASSIFICA DI SOCIETA’ FINALE
MASCHILE. 1. Enterprise Sport & Service BN 183, 2. Athletic Club 96 Alperia BZ 174,5 , 3. Atletica Biotekna VE 146 , 4. Atletica Virtus Lucca 123,5 , 5. Atletica Vicentina 122,5 , 6. Atletica Firenze Marathon 119, 7. La Fratellanza 1874 Modena 115, 8. Studentesca Rieti Milardi 109, 9. Cus Palermo 108, 10. Pro Sesto Atletica 107, 11. Atletica Futura Roma 106,5 , 12. Atletica Brugnera Friulintagli PN 97. FEMMINILE. 1. Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco 175 punti, 2. Atletica Vicentina 170,5, 3. Cus Pro Patria Milano 155, 4. Bracco Atletica MI 154, 5. Atletica Riviera del Brenta VE 135, 6. Studentesca Rieti Milardi 130,5 , 7. Gs Valsugana Trentino 125, 8. La Fratellanza 1874 Modena 124,5 , 9. Us Quercia Trentingrana TN 93,5, 10. Atletica Arcs Cus Perugia 90, 11. Pro Sesto Atletica 82,5, 12. Acsi Italia Atletica RM 80,5 .

Al seguente link foto credit Atl-Eticamente Foto
https://www.dropbox.com/sh/zxzum5qwf66vpy5/AAAIen3GbiiSjX7YJBwye85ca?dl=0

SABATO I LAMPI AZZURRI: VITTORIE PER GLI OLIMPICI DAL MOLIN, LUKUDO, DEL BUONO E ZOGHLAMI

L’Inno di Mameli ad aprire la Finale A Oro del campionato italiano di società di Caorle. E poi un tifo da stadio, le trombette, la festa in tribuna in un weekend in cui l’atletica da sport individuale diventa sport di squadra. Oggi, sabato 18 settembre e domani, domenica 19 settembre, non sono importanti le vittorie individuali in quanto tali, quanto piuttosto l’impegno per raccogliere punti fondamentali per la classifica di società. Al giro di boa a guidare la classifica sono, al maschile, l’Athletic Club 96 Alperia Bolzano che però è tallonato, da vicino, dai campani dell’Enterprise Sport & Service. Al femminile, allunga su tutte l’Atletica Brescia 1960 Metallurgica San Marco.

Ad aprire il sabato tricolore è l’olimpionico Paolo Dal Molin, bronzo degli Europei indoor di Torun 2021 e primatista italiano sulla distanza (13’’27), che con la maglia dell’Athletic Club 96 Alperia batte tutti sui 110 ostacoli ma si deve “accontentare” di 13’’79, frenato dal vento contrario che soffia a 3,1 metri. Battuto l’avversario più temibile, Koen Smet (Enterprise Sport&Service). Al femminile, nei 100 hs, la più veloce è Alice Muraro (Atl. Vicentina), che corre in 13’’93 (-1.6). Nel rettilineo, sempre con vento contrario ma senza ostacoli, primeggiano nei 100 Yupun Abeykoon (Atl. Futura Roma) in 10’’47 e Alessia Pavese (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) in 11’’71. Nei 400 a vincere la sfida tra le azzurre staffettiste di Tokyo, questa volta avversarie, è Raphaela Lukudo (La Fratellanza 1874) che batte in volata con 53’’66 Mariabenedicta Chigbolu (Studentesca Rieti Milardi) che si ferma a 54’’08. Al maschile, nel giro di pista a prevalere è lo staffettista azzurro Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia) con 47’’18, ma le emozioni dei 400 sono anche quelle dell’immenso Matteo Galvan oggi in gara con l’Atletica Vicentina (e vincitore della batteria B). Quella di oggi è stata l’ultima gara individuale (domani saluterà il mondo delle gare con la 4×400) per il quattrocentista azzurro delle Fiamme Gialle che è stato primatista italiano (45’’12 nel 2016), oro con la 4×400 agli Europei indoor di Torino 2009 e finalista mondiale con la staffetta a Doha. Nei 1500 metri, festeggiano l’Atletica Vicentina con Federica Del Buono dominatrice in 4’12’’63 e l’Atletica Brugnera Friulintagli con Masresha Costa in 3’50’’03. Ala Zoghlami (Cus Palermo) vince i 3000 siepi in 9’02’’52, mentre al femminile la più veloce è Erica Sorrentino (Pro Sesto Atletica) con 10’53’’04.
Nel settore salti, triplo in mano a Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina) con 13.52 e Edoardo Accetta (Virtus Lucca) con 15.47. Teresa Maria Rossi (Cus Pro Patria Milano) vince l’alto con 1.80, mentre l’asta maschile è di Mareka Arents (Enterprise Sport & Service) con 5.10.
Nei lanci, vittoria di Daniel Compagno (Athletic Club 96 Alperia) con 51.44 nel disco, di Roberto Orlando (Atletica Virtus Lucca) con 75.11 nel giavellotto e delle compagne di squadra alla Studentesca Rieti Milardi, Martina Carnevale nel peso con 15.46 e Cecilia Desideri nel martello con 58.62.
L’azzurra Johanelis Herrera conduce alla vittoria la staffetta 4×100 dell’Atletica Brescia 1950 Metallurgica S. Marco con il crono finale di 46’’09. La 4×100 maschile è il regno dell’Enterprise Sport & Service in 41’’11. A chiudere il programma della prima giornata, la marcia: vittoria per Francesco Fortunato (Enterprise Sport & Service) che nella seconda parte dei 10.000 metri rimonta Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia) che aveva provato a scappare: 41’03’’07 per il primo 41’08’’89. Nei 5000 femminili, dominio di Nicole Colombi (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) in 22’00’’75.

“Questa gara è una festa per le società, che riescono a mettere insieme atleti di valore internazionale con giovani in crescita e atleti che solitamente fanno gare regionali e nazionali – commenta il presidente della Fidal Veneto, Francesco Uguagliati – questa commistione di sicuro è uno stimolo grande per i nostri giovani. In un weekend l’atletica, sport prettamente individuale, si trasforma in sport di squadra, dove tutti concorrono insieme per un unico obiettivo, raccogliere più punti possibili per la propria società”.
“La giornata ci ha regalato un bel sole e abbiamo potuto assistere a gare combattute e di valore – afferma l’assessore allo sport di Caorle, Giuseppe Boatto – è stato poi bellissimo vedere competere nel nostro rinnovato stadio Chiggiato atleti che hanno indossato la maglia azzurra, correndo e lanciando nello stadio di Tokyo, quello delle Olimpiadi. Ancora una volta Caorle si dimostra davvero Città dello Sport e veicola il proprio nome grazie alla finale più importante dei campionati societari italiani. Tribune, ristoranti e hotel hanno così potuto accogliere atleti, allenatori, accompagnatori, staff organizzativo e volontari in questo weekend settembrino. Siamo contenti di ospitare un evento così importante, grazie alla collaborazione con Silca Ultralite Vittorio Veneto e Fidal”.

Domani, domenica, la seconda giornata di gare si aprirà alle ore 9.15 con il martello maschile e il disco femminile. Il settore “rosa” proporrà anche asta, 5000, 800 con Elena Bellò per l’Atletica Vicentina, i 400 ostacoli, il giavellotto, il lungo, i 200 e la 4×400. Al maschile, spazio anche a 5000, lungo, 800, alto, 400 ostacoli, peso (con la sfida tra i compagni di allenamento con personali oltre i 21 metri e mezzo, Zane Weir per l’Enterprise Sport&Service e Leonardo Fabbri per l’Atletica Firenze Marathon), 200 e, ultima gara del weekend, la 4×400 la cui partenza è fissata alle ore 12.30.

La Finale “A” Oro del Campionato di società sarà trasmessa integralmente in diretta streaming su www.atletica.tv . Prevista anche la differita su Raisport+HD, lunedì 20 settembre dalle ore 17.00 alle 19.15 e martedì 21 settembre dalle ore 21.00 alle ore 23.30.

Accanto a Silca Ultralite Vittorio Veneto, Comune di Caorle e Fondazione Caorle Città dello Sport, oltre ai partner nazionali (Asics, Fastweb, Tua Assicurazioni), ai fornitori nazionali (Uliveto, Italiaortofrutta) e ai media partner nazionali (Corriere dello Sport – Tuttosport) della Federazione Italiana di Atletica Leggera, ci sono i partner Silca SpA, Banca Prealpi SanBiagio, Méthode, Manuel Caffè, De Giusti Wine, Calorflex, LCI, Agenzia Lampo, Doge Logistica, Gammasport, Biemmereti – Sogno Veneto, TuoTeam, Pasol e Officina Ghizzo. Sul campo anche un centinaio di volontari di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Amici di San Martino, Olimpicaorle, Associazione Nazionale Carabinieri Federazione Interprovinciale di Treviso – Belluno – Venezia, BVO Basket Veneto Orientale, Atletica Silca Conegliano, Atletica Tre Comuni e Atl-Etica San Vendemiano.

Per resoconto, foto, video visitare i siti www.silcaultralite.it e www.fidal.it , gli account social Facebook/Instagram/Twitter di Silca Ultralite Triathlon e Fidal e i canali Youtube SilcaTriathlon e Atletica Italiana.

RISULTATI SABATO 18 SETTEMBRE
MASCHILI. 100 (-2.8): 1. Yupun Abeykoon (Atl. Futura Roma) 10’’47, 2. Luca Antonio Cassano (Atl. Firenze Marathon) 10’’66, 3. Andrea Federici (Atl. Biotekna) 10’’75. 400: 1. Bryan Lopez (Athletic Club 96 Alperia) 47’’18, 2. Ifeanyi Ojeli (Atl. Virtus Lucca) 47’’35, 3. Riccardo Meli (Cus Palermo) 47’’53. 1500: 1. Maresha Costa (Atl. Brugnera Friulintagli) 3’50’’03, 2. Mohamed Zerrad (Atl. Biotekna) 3’50’’21, 3. Enrico Brazzale (Atl. Vicentina) 3’50’’49. 3000 siepi: 1. Ala Zoghlami (Cus Palermo) 9’02’’52, 2. Hosea Kimeli Kisorio (Atl. Virtus Lucca) 9’08’’25, 3. Edoardo Melloni (Athletic Club 96 Alperia) 9’21’’22. 110 hs (-3.1): 1. Paolo Dal Molin (Athletic Club 96 Alperia) 13’’79, 2. Koen Cornelis Smet (Enterprise Sport & Service) 14’’00, 3. Nicolò Giacalone (Atletica Biotekna) 14’’85. 4×100: 1. Enterprise Sport & Service (Riccardi, Zalitis, Grava, Petrusenko) 41’11’’, 2. Athletic Club 96 Alperia (Lai, Riparelli, Badolato, Ianes) 41’’36, 3. Pro Sesto Atletica (Milani, Rolfi, Monolo, Donola) 41’38’’. Marcia (10.000 metri): 1. Francesco Fortunato (Enterprise Sport & Service) 41’03’’07, 2. Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia) 41’08’’89, 3. Flavio Vona (Atletica Biotekna) 44’28’’21. Asta: 1. Mareka Arents (Enterprise Sport & Service) 5.10, 2. Anndrea Marin (Atletica Vicentina) 5.10, 3. Ncolò Fusaro (Athletica Club 96 Alperia) e Matteo Oliveri (Atl. Virtus Lucca) 5.00. Triplo: 1. Edoardo Accetta (Atl. Virtus Lucca) 15.47, 2. Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Milardi) 15.12, 3. Fabio Pagan (Atl. Biotekna) 15.12. Disco: 1. Daniel Compagno (Athletic Club 96 Alperia) 51.44, 2. Sebastiano Bianchetti (Studentesca Rieti Milardi) 51.28, 3. Riccardo Ferrara (Cus Palermo) 51.01. Giavellotto: 1. Roberto Orlando (Atletica Virtus Lucca) 75.11, 2. Giovanni Bellini (Studentesca Rieti Andrea Milardi) 72.28, 3. Janis Svens Griva (Enterprise Sport & Service) 71.09.
FEMMINILI. 100 (- 0.7): 1. Alessia Pavese (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 11’’71, 2. Ludovica Galuppi (Bracco Atletica) 12’’18, 3. Laura Fattori (La Fratellanza 1874) 12’’24. 400: 1. Raphaela Lukudo (La Fratellanza 1874) 53’’66, 2. Mariabenedicta Chigbolu (Studentesca Rieti Andrea Milardi) 54’’08. 3. Virginia Troiani (Cus Pro Patria) 54’’16. 1500: 1. Federica Del Buono (Atl. Vicentina) 4’12’’63, 2. Ludovica Cavalli (Bracco Atletica) 4’14’’14, 3. Elisa Bortoli (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 4’15’’08. 3000 siepi: 1. Erica Sorrentino (Pro Sesto Atletica) 10’53’’04, 2. Chiara Tognin (La Fratellanza 1874) 11’11’’26, 3. Alice Colonetti (Bracco Atletica) 11’38’’12. 100 hs (-1.6): 1. Alice Muraro (Atl. Vicentina) 13’’93, 2. Elena Carraro (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 14’’02, 3. Nicla Mosetti (Bracco Atletica) 14’’15. 4×100: 1. Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco (Cavalleri, Niotta, Pedreschi, Herrera) 46’’09, 2. Atletica Vicentina (Muraro, Battistella, Fongaro, Strati) 46’52’’, 3. Cus Pro Patria Milano (Lombardo, Burattin, Amani, Guizzetti) 47’’01. Marcia (5000 metri): 1. Nicole Colombi (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 22’00’’75, 2. Lidia Barcella (Bracco Atletica) 22’45’’27, 3. Eleonora Dominici (Acsi Italia Atletica) 23’23’’52. Alto: 1. Teresa Maria Rossi (Cus Pro Patria Milano) 1.80, 2. Rebecca Mihalescul (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 1.77, 3. Giulia De Marchi (Atl. Vicentina) 1.74. Triplo: 1. Ottavia Cestonaro (Atl. Vicentina) 13.52, 2. Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta) 13.29, 3. Alice Rodiani (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 12.66. Peso: 1. Martina Carnevale (Studentesca Rieti Milardi) 15.46, 2. Sydney Giampietro (Cus Pro Patria) 14.51, 3. Monia Cantarella (Arcs Cus Perugia) 14.29. Martello: 1. Cecilia Desideri (Studentesca Rieti Andrea Milardi) 58.62, 2. Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) 56.94, 3. Lucilla Celeghini (La Fratellanza 1874) 56.42.

Al seguente link foto credit Atl-Eticamente Foto
https://www.dropbox.com/sh/zxzum5qwf66vpy5/AAAIen3GbiiSjX7YJBwye85ca?dl=0
_______________________________________________
Silca Ultralite Vittorio Veneto Atletica Silca Conegliano
Ufficio Stampa e Comunicazione
press@silcaultralite.it – 349 5242641

 

Potrebbero interessarti anche...