SPETTACOLO A CONEGLIANO (TV) TRA GIAVELLOTTO, DISCO E MARTELLO

Il disco di Diletta Fortuna plana a 51.65, il martello di Lucia Prinetti a 61.86. Il giavellottista campione italiano 2020 Norbert Bonvecchio apre la stagione con 70.30

Ufficio stampa – E’ il sole a baciare in una fredda giornata invernale l’ “esordio” della rinnovata pedana del giavellotto della pista di atletica dello stadio Soldan rimessa completamente a nuovo dopo i lavori della scorsa estate. Ad andare più lontano è il campione italiano 2020, Norbert Bonvecchio che apre la sua stagione, domenica 14 febbraio, a Conegliano (TV) nella seconda prova della fase regionale dei campionati italiani di lanci lunghi invernali. Con 70.30 è lui, portacolori dell’Atletica Trento, nella vita lavorativa commercialista e direttore amministrativo di una compagnia assicurativa, a vincere la gara, davanti a Jordan Zinelli (Atl. Biotekna Marcon) secondo con la misura di 62.21. “Ho iniziato a lanciare solo una settimana fa, prima c’era troppa neve a Trento – commenta il 35enne trentino – diciamo che oggi mi accontento, ma ovviamente in vista dei tricolori invernali punto ad altre misure. La nuova pista è comunque molto bella, ho avuto buone sensazioni e non vedo l’ora di tornare a gareggiare qui, con il Meeting Città di Conegliano di giugno”. Nella gara giovanile (Allievi – Juniores) vittoria di Kristian Lazzaretto (Atl. Vicentina) con 56.00 (sul podio sale anche il giavellottista di casa Atletica Silca Conegliano, Lorenzo Damian, terzo con 48.36).
Al femminile, a vincere l’annunciata sfida a tre è la promessa Federica Botter (Brugnera Friulintagli), che con 53.11 ha la meglio su Paola Padovan (Carabinieri) e Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica), che restano entrambe sotto la soglia dei 50 metri (rispettivamente 49.85 e 48.68). La gara Allieve – Juniores finisce nella mani della tricolore under 18, Sofia Panzarin (Atl. Vicentina) con 38.77.
Passando alla gabbia del martello, con la misura di 55.67 vince e avvicina il personale Catalin Bodean (Atl. Vicentina) che si lascia così alle spalle Francesco Albicini (Fondazione Bentegodi) che lancia l’attrezzo fino a 52.65. Nella gara giovanile, la sfida, oltre la fettuccina dei 60 metri, tutta interna all’Atletica Malignani Libertas Udine, è vinta dal campione italiano allievi 2020, Alessandro Feruglio con 63.26 (il suo compagno di squadra Davide Vattolo si “ferma” a 61.67).
Al femminile, domina Lucia Prinetti Anzalapaya (Fiamme Gialle) che lancia l’attrezzo a 61.86, mentre tra le Allieve e Juniores la prova di forza è quella di Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) che convince con 54.68 e poi vince anche la gara di disco con la misura di 46.02 (migliorandosi ancora dopo il recente 45.03). Al maschile, il discobolo di pari categoria che va più lontano (fino a quota 49.56) è Lorenzo Crestani (Atl. Vicentina).
A chiudere la lunga giornata di lanci le due gare assolute, maschile e femminile di disco. La più attesa è sicuramente la figlia d’arte (il papà è l’ex discobolo azzurro Diego), Diletta Fortuna, tricolore nel disco junior 2020 e bronzo agli assoluti di Padova. La vicentina in forza ai Carabinieri piazza un 51.65 che è la sua terza miglior prestazione (e migliora di 3 centimetri la prestazione della scorsa settimana a Imola). Obiettivo avvicinarsi ai 53 metri, dopo aver lanciato, lo scorso anno a 52.66. Al maschile, la vittoria è del vicentino Stefano Bano (Atl. Nevi) con 35.87.
Soddisfatto per la buona riuscita della manifestazione il presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti.

L’evento, che ha visto al fianco di Silca Ultralite Vittorio Veneto, il Comitato Regionale Veneto della Fidal, Atletica Silca Conegliano e Maratona di Treviso Scrl, ha avuto patrocinio e contributo della Città Conegliano. Partner dell’evento sono stati Silca SpA, Gammasport, Méthode, Banca Prealpi SanBiagio, Amadio F.lli Climatizzazione Mobile, Scatolificio Sarcinelli, Biemmereti Sogno Veneto, San Benedetto.

RISULTATI
UOMINI. Giavellotto: 1. Norbert Bonvecchio (Atl. Trento) 70.30, 2. Jordan Zinelli (Atl. Biotekna) 62.21, 3. Amar Kasibovic (Atl. Vicentina) 54.16. Giavellotto allievi-juniores: 1. Kristian Lazzaretto (Atl. Vicentina) 56.00, 2. Jarno Valentino Zuccoli (Verona Asd Pindemonte) 53.34, 3. Lorenzo Damian (Atl. Silca Conegliano) 48.36. Martello: 1. Catalin Bodean (Atl. Vicentina) 55.67, 2. Francesco Albicini (Fondazione Bentegodi) 52.65, 3. Luca Marchiori (Assindustria Sport) 52.16. Martello juniores/allievi: 1. Alessandro Feruglio (Atl. Malignani Libertas Udine) 63.26, 2. Davide Vattolo (Atl. Malignani Libertas Udine) 61.67, 3. Alex Lazzaretto (Atl. Vicentina) 54.85. Disco: 1. Stefano Bano (Atl. Nevi) 35.87, 2. Giacomo Antolini (Atl. Verona Pindemonte) 35.31, 3. Lorenzo Peccolo (Atletica Ponzano) 34.86. Disco juniores/allievi: 1. Lorenzo Crestani (Atl. Vicentina) 49.56, 2. Matteo Zordan (Atl. Vicentina) 46.93, 3. Matteo Perin (Team Treviso) 46.86.
DONNE. Giavellotto: 1. Federica Botter (Brugnera Friulintagli) 53.11, 2. Paola Padovan (Carabinieri) 49.85, 3. Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica) 48.68. Giavellotto allieve-juniores: 1. Sofia Panzarin (Atl. Vicentina) 38.77, 2. Emilia Campara (Atl. Bs ’50 Metallurg. S. Marco) 34.49, 3. Alice Moret (Trevisatletica) 34.09. Martello: 1. Lucia Prinetti Anzalapaya (Fiamme Gialle) 61.86, 2. Anna Bonato (Assindustria Sport) 51.36, 3. Greta Zin (Assindustria Sport Padova) 48.56. Martello juniores/allieve: 1. Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) 54.68, 2. Laura Lazzarato (Atl. Malignani Libertas Udine) 49.50, 3. Elena Favaglioni (Atl. Vicentina) 40.83. Disco: 1. Diletta Fortuna (Carabinieri) 51.65, 2. Elena Sartori (Vittorio Atletica) 39.18, 3. Anna Bonato (Assindustria Sport) 37.11. Disco juniores/allieve: 1. Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) 46.02, 2. Tarè Miriam Bergamo (Assindustria Sport) 39.98, 3. Alessia Pivato (Team Treviso) 38.71.

Potrebbero interessarti anche...