DIFFAMAZIONE AGGRAVATA: PONCHIO QUERELATO DAL PRESIDENTE FIDAL VENETO ZOVICO

Al centro della denuncia le esternazioni TV del Direttore della Scuola dello Sport del Coni Veneto

Comunicato stampa – Il Presidente del Comitato Veneto della Federatletica, avv. Christian Zovico (foto), ha sporto querela alla Procura della Repubblica di Vicenza nei confronti del prof. Dino Ponchio, per l’ipotesi del reato di diffamazione aggravata in riferimento alle pesanti accuse formulate dal Direttore della Scuola regionale dello Sport in occasione della trasmissione televisiva “Tutti in Campo” andata in onda su TV7 Triveneta il 28 dicembre scorso.
“Secondo noi il prof. Ponchio ha nettamente travalicato i limiti della critica politica nei confronti del mio assistito. Quanto affermato è per buona parte contrario al vero come ampiamente dimostrato dalla documentazione allegata alla querela. Le esternazioni hanno quindi avuto il solo scopo di ledere la reputazione personale e dirigenziale del numero uno della Fidal regionale integrando, ai nostri occhi, la fattispecie della diffamazione aggravata materializzandosi nel contesto di una trasmissione televisiva molto seguita”. Questo il parere del legale di fiducia, avv. Massimo Pecori, che precisa inoltre come il video della trasmissione televisiva sia stato pubblicato il 6 gennaio 2021 sul popolare sito www.atleticalive.it, dov’è ancora visibile.
“Il Prof. Ponchio ha fornito un quadro fuorviante sul sottoscritto e sulla gestione del Comitato regionale Fidal Veneto nel quadriennio 2017/2020. Sono stato accusato di non essere mai stato presente né al Comitato regionale e nemmeno sui campi di gara e/o in altre occasioni ufficiali. Nella querela si dà atto che il 13 novembre 2016, a poche ore dalla mia elezione mi trovavo ad Abano Terme, su invito dello stesso querelato, per portare il mio saluto all’evento formativo nazionale ‘Atleticamente’, posizionato davanti al tavolo dei relatori presieduto dallo stesso Ponchio. Così come sono state documentate undici occasioni ufficiali in cui entrambi eravamo presenti. Momenti che si sono svolti principalmente nel Padovano (Campionati italiani indoor di Prove Multiple del 2019 e del 2020; Feste Atletica Veneta 2017, 2018 e 2019; presentazione del Meeting di Padova e altri eventi internazionali) e nel Veneziano (conferenze stampa del Team Nordest Atletica). Proseguendo, sono stato accusato di non aver preso parte ai Giochi del Mediterraneo Under 23. Circostanza puntualmente smentita dalle testimonianze di organizzatori che mi hanno visto in tale sede dialogare anche con il Presidente Federale Giomi. E ancora: la contestazione che nessuno mi abbia mai visto presso la sede del Comitato regionale è totalmente smentita da 167 presenze confermate non solo dagli atti disponibili presso Fidal Veneto ma anche dai verbali dei numerosi Consigli Regionali (tutti pubblicati sul sito regionale) e quelli del Consiglio di Presidenza che si sono svolti in quattro anni. In due occasioni è comprovata la presenza di entrambi presso lo Stadio Euganeo (sede del Comitato) per momenti di incontro con i vertici amministrativi della Federazione. Infine, cade anche l’infamante accusa di aver utilizzato un organo statutario per un attacco politico nei suoi confronti. Si trattava infatti di una riunione rivolta alle Società (del 18.12.2020 dedicata alla relazione del quadriennio di mandato), che ha fatto seguito a una riunione del Consiglio regionale, regolarmente conclusasi prima dell’inizio di questo confronto. Una marea di falsità che hanno il solo scopo di ledere la mia persona e negare le mie capacità dirigenziali”. Questo il commento del Presidente Christian Zovico sugli aspetti di rilevanza della vicenda.
“Sul piano politico, in realtà, il prof. Ponchio ha confermato punto per punto quanto ho dichiarato nella riunione con le società venete (video disponibile sul sito Fidal Veneto e sul canale youtube Atletica Veneta). Lui è il leader del movimento a sostegno del candidato alla Presidenza federale Vincenzo Parrinnello, lui ha deciso che io non debba più fare il Presidente regionale, lui stesso ha individuato in Aldo Zanetti, al contrario del sottoscritto persona seria e del fare, l’uomo giusto per il futuro della Fidal Veneto. Fortunatamente sono le Società ad eleggere i Presidenti regionali”, prosegue il Presidente Christian Zovico. “Sorprendente il passaggio finale in cui non faccio e non conosco l’Atletica. Dati alla mano, ho costruito un progetto modello in Italia come quello di Atletica Vicentina e il CR Veneto non ha mai avuto una gestione ottimale ed efficiente come quella del quadriennio che si sta per concludere”, la chiosa finale del querelante che intravvede anche i profili per la costituzione di parte civile oltre che dello stesso anche del Comitato regionale e della Fidal.

In allegato: foto di Christian Zovico

Potrebbero interessarti anche...