SLIMANI E TESSARO NELLA NOTTE DELLA “SU E SO’ PER I PONTI”

Michele Veronese, Adria (Ro), venerdì 18 agosto

LE CLASSIFICHE  COMPLETE

TUTTE LE FOTO DELLA GARA

Altra notturna di successo per la quinta tappa per il circuito “Adriatic LNG” con la “Sù e so per i ponti”, di Adria giunta alla 22ª edizione. Grande ressa in piazza Cavour, davanti al Teatro Comunale, sede di arrivo e partenza e di tutta la logistica della gara, ancorché limitata da lavori alle Riviere della cittadina. Solita prima partenza con i più piccoli che corrono per 500 metri seguiti dai ragazzi dagli 11 ai 17 anni che si affrontano su un percorso di 1200 metri: lo speaker Daniele Trevisi mette in guardia il pubblico ed infatti questi ragazzi sfrecciano a tutta velocità, sicuramente molti di loro faranno parlare di se nel futuro. Per ultima parte la competitiva per gli adulti, con poco più di 300 partenti seguiti da una settantina di camminatori: sentito il minuto di silenzio a ricordare Mario Greggio, componente dei Podisti Adria rimasto nel cuore di molti. Si parte ma il previsto tracciato di 6,6 km, causa alcune errare segnalazioni, si allunga e diventa di 7,3 km: in realtà se ne accorge solo chi sa in testa alla gara, per la massa degli atleti solo qualche centinaia in metri in più da percorrere … Non cambia, però, il protagonista della gara che, come nelle ultime due edizioni, risponde al nome di Benazzouz Slimani: l’italo marocchino va a fare tripletta tagliando il traguardo in 24’,21”, seguito da Matteo Gobbo (Tornado) che “cementa” il primato nel circuito Adriatic, e da Michele Bedin (Salcus), sempre autore di belle gare ad Adria. Primo dei nostri, nel settore assoluto, Davide Corritore, 16°. Nel settore femminile continua la supremazia della vicentina Gloria Tessaro, vincitrice di quattro gare su cinque del circuito: abbastanza facile il successo anche ad Adria con l’atleta della Polisportiva Dueville prima in 26’,26” davanti ad Ana Nanu (G.s. Gabbi), seconda in 27’,27” e Nadya Chubak (Lughesina), terza con 27’,42”, solo quinta la trionfatrice del 2015 e 2016, Sonia Marongiu.. Per la Tessaro vetta del circuito raggiunta e, ora, sarà veramente difficile scalzarla: per l’AVIS Taglio di Po molto bene Francesca Moscardo, settima, e Nicol Poncina, nona, ma tutto il nostro “gruppo rosa” ha dato spettacolo colorando ed animando il pre-gara. Nelle categorie dei veterani dai 50 ai 59 anni, ancora vincente Sandro Verlich, seguito dall’atleta di casa, Renato Crepaldi e da Luca Orsoni: primo dei nostri Antonio Barbato, ottavo, seguito da Adriano Brusegan al nono. Nei super veterani il padovano Antonello Satta (USMA Padova) approfitta della condizione non al meglio per il nostro Maurizio Marchetti e per l’alfiere della Salcus, Lorenzo Andreose, e li precede sul primo gradino del podio. Nella classifica per gruppi ancora un successo per l’AVIS, con più di 60 partecipanti, seguita da Salcus S. Maria Maddalena e Atl. Delta Ferrarese. Presenti alle premiazioni il sindaco Bobo Barbuiani, il vice sindaco Federico Simoni, la dottoressa Lisa Roncon per l’Adriatic LNG e la presidente della Consulta dello Sport, Enrica Dall’Occo. Prossima tappa per il circuito “Adriatic LNG”, la sesta, a Porto Tolle, domenica 3 settembre.

Potrebbero interessarti anche...