GOBBO E CHUBAK MANTENGONO LA TESTA DELL'”ADRIATIC LNG”

LE CLASSIFICHE DOPO LA  QUARTA TAPPA

Rimangono in testa al circuito Adriatic LNG Matteo Gobbo e Nadya Chubak: più tranquillo il veneziano della Tornado, quarto a Porto Viro ma con l’assenza per infortunio di Angelo Marchetta che gli permette di restare saldamente in testa. Alle sue spalle la belle sorpresa del nostro Davide Corritore, sempre costante tra i primissimi, mentre al terzo troviamo il nome nuovo di Valentino Valentini, del Venicemarathon, mai in gara nel circuito negli anni precedenti, ma comunque bravo a lottare per le posizioni di vertice. Per il prosieguo, se continueranno a correre l’Adriatic sia Dylan Titon che Benazzouz Slimani potranno lottare per il titolo, ma lo scopriremo almeno a settembre. Diverso il discorso in campo femminile, dove la vicentina Gloria Tessaro ha inanellato la terza vittoria consecutiva nel circuito Adriatic: la regolarità della Chubak, per il momento, paga ma basta mettere in gioco gli scarti (ricordiamo che, al termine, verranno conteggiati i migliori 6 punteggi su 8 gare) per capire che la Tessaro potrebbe essere in testa. Anche Suellen Roccati, seconda tra la Chubak e la Tessaro, si dimostra affidabilissima in gara e meritatamente tra le prime tre. Nei veterani dai ai 50 ai 59 anni il successo sembra una lotta tra il padovano Sandro Verlich ed il vicentino Giovanni Bidese, due atleti capaci di arrivare quasi sempre tra i primi dieci. Tra Verlich, primo e Bidese, per ora terzo l’inserimento del simpatico Beppino Rizzo, meritato non fosse altro per il fatto che l’atleta di Barizza Sport è uno degli atleti più presenti, non solo del circuito Adriatic, ma anche delle gare del calendario polesano. Tra gli “over 60” rimane in testa il dominatore degli ultimi anni, Maurizio Marchetti: l’alfiere dell’AVIS Taglio di Po, largamente primo, non è stato il “cannibale” delle altre edizioni, causa qualche problema fisico. Il suo posto, almeno dai risultati delle campestre di inizio anno, sembrava dovesse essere preso da Lorenzo Andreose, della Salcus, ma anch’esso ha dovuto subire uno stop per infortunio e ora è al quarto posto. Sul podio dei Super Veterani sale Sandro Sandri, della Voltan Mestre, altro atleta che non manca mai alle gare dell’Adriatic, mentre terzo è Ubaldo Zanetti dell’AVIS Taglio di Po. Menzione speciale per un altro avissino, Adriano Liviero, al quinto posto ex-equo con Antonello Satta,  pur essendo un “over 70”, con molti atleti più giovani alle sue spalle ….

Potrebbero interessarti anche...