A PONZANO CRESCE FANIEL: 14’03”85 NEI 5000

L’azzurro si migliora di 3” nella gara vinta dal burundese Irabaruta (13’55”89). Joyce Mattagliano conquista i 1500 in 4’17”71. Razine secondo in 3’42”45

La bandiera finlandese sventola, in apertura di serata, al 27° Meeting internazionale di Ponzano. Merito della bionda Eveliina Maattanen, che domina i 400 in 55”41. Seconda la connazionale Aino Paunonen (56”48). La Finlandia è una novità assoluta nei 27 anni di storia del meeting trevigiano. Ed è una novità assoluta anche la vittoria di un atleta bosniaco nei 400. Si tratta, ovviamente, di Amel Tuka, asso degli 800, che, assente l’annunciato francese Mame-Ibra Anne, chiude in 46”87, non lontanissimo dal 46”63 che, dall’anno scorso, rappresenta il primato personale e il record bosniaco. Secondo il keniano Alexander Lerion Sampao (47”24). Ottavia Cestonaro (Carabinieri) vince il lungo con un unico salto valido, il quinto, a 5.87 (+0.6). Il ventiduenne Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) aggiunge 10 centimetri al recente primato personale nel peso (17.48). Poi, con il cielo che minaccia pioggia, sale in cattedra il mezzofondo. Joyce Mattagliano (Esercito) domina i 1500 femminili, portando il personale a 4’17”71. Alle sue spalle, due juniores che arrivano entrambe al personale: Martina Tozzi (Fiamme Gialle Simoni) è seconda in 4’22”72, Francesca Tommasi (Insieme New Foods) sale sul gradino meno nobile del podio in 4’24”50. Poco più indietro, quinta, l’allieva Nadia Battocletti (Atl. Valli di Non e Sole), scesa a 4’27”64. Tutte e tre le prestazioni sono inferiori allo standard Fidal per la partecipazione agli Europei under 20 di Grosseto. Marouan Razine è il miglior azzurro alle spalle dell’algerino Amin Cheniti, che vince i 1500 in 3’41”75. L’atleta del Centro Sportivo Esercito chiude in 3’42”45, precedendo in volata Mohad Abdikadar Sheik Ali (Aeronautica), terzo in 3’42”76. Il campione italiano Giorgio Piantella (Carabinieri) vince l’asta con 5.10. La stella di casa, Jacopo Zanatta (Silca Ultralite), alla prima gara dopo la conquista del titolo italiano assoluto di decathlon, avvenuta domenica scorsa a Lana, s’impone nel lungo con 7.31 (+1.6), sua miglior misura di sempre all’aperto. I 100 vanno allo junior Fabrizio Ceglie (Lib. Friul Palmanova) in 10”87 (+0.9), primato stagionale, e a Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) in 12”03 (+0.1), che precede la lunghista Martina Lorenzetto (Bracco Atletica), due centesimi più lenta. La falcata leggera di Eyob Ghebrehiwet Faniel emerge alle spalle del burundese Olivier Irabaruta (13’55”89) nei 5000 metri. L’azzurro d’origine eritrea, in forza al Venicemarathon Club, ferma il cronometro a 14’03”85, migliorando di 3” il primato personale risalente al 2015. Chiusura con i 3000 siepi, conquistati da Andrea Sanguinetti (Fiamme Oro) in 8’53”53. Il 30° memorial “Giovanni Maria Idda” è stato assegnato a Miriam Sartor (Atl. Ponzano), vincitrice degli 800 allieve. Il 2° memorial “Mario Birello” è andato invece all’algerino Cheniti, primo nei 1500 assoluti.

RISULTATI. UOMINI. 100 (+0.9): 1. Fabrizio Ceglie (Lib. Friul Palmanova) 10”87, 2. Marco Martini (Riccardi Milano 1946) 10”94, 3. Demis Roldo (Ana Atl. Feltre) 11”18. 400: 1. Amel Tuka (BIH) 46”87, 2. Alexander Leon Sampao (KEN) 47”24, 3. Agostino Nicosia (Atl. Malignani Lib. Udine) 48”93. 1500: 1. Amin Cheniti (ALG) 3’41”75, 2. Marouan Razine (Esercito) 3’42”45, 3. Mohad Abdikadar Sheik Ali (Aeronautica) 3’42”76, 4. Osama Zoghlami (Cus Palermo) 3’43”13, 5. Marco Pettenazzo (Città di Padova) 3’43”40. 5000: 1. Olivier Irabaruta (BDI) 13’55”89, 2. Eyob Ghebrehiwet Faniel (Venicemarathon Club) 14’03”85, 3. Felicien Muhitira (RWA) 14’07”71. 3000 siepi: 1. Andrea Sanguinetti (Fiamme Oro) 8’53”53, 2. Matteo Spanu (Atl. Malignani Lib. Udine) 9’08”93, 3. Claudio Quagliarotti (Atletica dei Gelsi) 9’10”59. Asta: 1. Giorgio Piantella (Carabinieri) 5.10, 2. Matteo Miani (Silca Ultralite) 4.80, 3. Nicola Tronca (Silca Ultralite) 4.70. Lungo: 1. Jacopo Zanatta (Silca Ultralite) 7.31 (+1.6), 2. Riccardo Appoloni (Insieme New Foods Vr) 6.80 (+1.3), 3. Matteo Miani (Silca Ultralite) 6.66 (+1.7). Peso: 1. Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) 17.48, 2. Diego Benedetti (Atl. Ponzano) 13.35, 3. Jacopo Bellin (Trevisatletica) 12.73. Settore giovanile. 800 allievi: 1. Lorenzo Botter (Atl. Ponzano) 2’01”78, 2. Francesco Capovilla (Team Treviso) 2’04”76, 3. Pietro Mazzer (Atletica di Marca) 2’06”68.

DONNE. 100 (+0.1): 1. Virginia Schieda (Atl. Pinerolo) 12”03, 2. Martina Lorenzetto (Bracco Atletica) 12”05, 3. Giorgia Bellinazzi (Lib. Sanvitese) 12”18. 400: 1. Eveliina Maatanen (FIN) 55”41, 2. Aino Paunonen (FIN) 56”48, 3. Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo) 56”59. 1500: 1. Joyce Mattagliano (Esercito) 4’17”71, 2. Martina Tozzi (Fiamme Gialle Simoni) 4’22”72, 3. Francesca Tommasi (Insieme New Foods Vr) 4’24”50. Asta: 1. Virginia Scardanzan (Silca Ultralite) 3.70, 2. Elisa Molinarolo (G.A. Aristide Coin Venezia 1949) 3.50, 3. Elena Bisotto (G.A. Aristide Coin Venezia 1949) 3.50. Lungo: 1. Ottavia Cestonaro (Carabinieri) 5.87 (+0.6), 2. Ilaria Mazzetti (Asd Francesco Francia) 5.58 (0.0), 3. Laura Fabbri (Asd Francesco Francia) 5.11 (0.0). Settore giovanile. 800 allieve: 1. Miriam Sartor (Atl. Ponzano) 2’21”93, 2. Michela Moretton (Trevisatletica) 2’25”89, 3. Margherita De Mattia (Atl. Mogliano) 2’29”90. 600 ragazze: 1. Sofia Tonon (Silca Ultralite) 1’46”43, 2. Jennifer De Rosa (Trevisatletica) 1’46”56, 3. Francesca Piccolo (Atl. Pederobba) 1’50”89.

RISULTATI

FIDAL VENETO
Ufficio Stampa
Mauro Ferraro
T. 338 2103931
stampa@fidalveneto.it
www.fidalveneto.com

Potrebbero interessarti anche...