I RACCONTI DEL PODISMO DI UNA VOLTA: LA “4 PASSI PER EL TAJO”

Maurizio Preti

Nei miei racconti del podismo di una volta non poteva mancare la 4 passi per el Tajo, di Taglio di Po, che il mio gruppo organizza da 40 anni…si siamo arrivati alla 40esima edizione.
La prima si svolse nel 1978, anno in cui mi sono sposato e sono venuto ad abitare in Polesine, a Contarina, oggi Porto Viro.
A dire il vero a Taglio di Po la prima gara podistica è stata organizzata il 6 agosto del 1976, nella quale mi sono classificato terzo assoluto, solo perché due ore prima avevo già corso a Contarina, vincendo la gara.
In quegli anni era normale avere più manifestazioni nello stesso giorno, una volta arrivai a correrne anche tre. Naturalmente in paesi vicini e in orari diversi.
L’anno dopo, nel 77, sempre il 6 agosto, vinsi alla grande la gara di Taglio di Po, il 77 fu infatti il mio anno di grazia, vincendo 37 gare su 42 disputate.
La prima “Quattro passi per il Tajo” si disputò il 22 ottobre’ 78, vinse Valentino Polonio, ai tempi il mio più agguerrito avversario in Polesine. Le successive tre edizioni ebbero luogo sempre in ottobre, con una media di 800 partecipanti, erano gli anni del boom del podismo, correvano tutti.
Valentino Polonio vinse tre volte, nel ‘78, ‘80 e ‘81, con l’intermezzo di Pizzo nel ‘79.
Dalla quinta edizione la data venne spostata all’ultima domenica di giugno, per poi collocarsi definitivamente l’ultima di maggio, con sempre vincitori italiani di livello nazionale.
Nell’86 e ‘87 fece il bis Mario Gelli, che all’epoca correva per le Fiamme gialle ed era tra i migliori atleti nazionali, rivinse poi nel ‘90. Fu uno degli ultimi italiani a vincere.
Dal 1991 la manifestazione assunse la fama di gara internazionale, con le vittorie di Rozman e Castro; per una decina d’anni il dominio fu degli atleti keniani.
Nel 2003, per la 26° edizione, si passò dalla distanza di 9,200 km alla mezza maratona di 21 km, formula che continuò per 3 anni.
Dalla 29esima edizione si è tornati alla distanza classica, con la vittoria di un italiano: Alessandro Manente.
Dalla30esima ad oggi il dominio è di atleti magrebini, con Choukri vincitore negli ultimi 3 anni.
Nel campo femminile hanno vinto la “4 Passi per el Tajo” per ben 4 volte Giovanna Ricotta, per 3 volte Silvia Maietti e Giovanna Volpato, due volte Laura Cavara e l’ucraina Irina Yagodina.
Non sono mancate vittorie di atlete dell’est come le russe Kovaljova e la Faizzoulina, e la keniana Chemutai.
Sulle mie 31 partecipazioni alla 4 Passi, i migliori risultati sono stati un 5° posto nel 1984, quando corsi la distanza di 9,2 km in 29’16” ed un 5° posto nel 1986 in 28’45”
Nell’87 con 28’31” mio record personale arrivai nono assoluto, all’epoca andavamo tutti forte noi italiani….
Negli ultimi anni non ho partecipato in quanto impegnato nell’organizzazione, la 4 Passi per el Tajo da 8 anni a questa parte è la 3ª tappa del Circuito “Adriatic LNG”, gara a tappe nel Delta del Po.
Dopo l’avvento dei keniani ci sembrava di essere tutti dei brocchi, i miei 3’10” al km facevano ridere contro i loro 2’50” al km.
Vi aspetto numerosi alla 40esima edizione domenica 28 maggio, dove sarà presente Orlando Pizzolato ad attendervi al traguardo, e inoltre venerdì 26, ci sarà la serata celebrativa dei campioni, dove verranno premiati alcuni vincitori della 4 Passi per el Tajo.

Potrebbero interessarti anche...