PETTENAZZO E DALLA MONTA’, RE E REGINA DEL CROSS DI ABANO

Michele Veronese, Abano Terme (Pd) 12 febbraio

PRONTE LE FOTO DELLE GARE ASSOLUTI E MASTER

LE  TANTISSIME FOTO DELLE GARE GIOVANILI

Si è disputato, ieri mattina, ad Abano Terme (Pd), il campionato provinciale di corsa campestre congiunto per Rovigo e Padova per tutte le categorie: partecipazione molto numerosa e gare interessanti per la manifestazione organizzata dai comitati provinciali FIDAL di Padova e Rovigo e dall’ Atletica Vis Abano. Sempre un bel vedere assistere alle gare giovanili, combattute fino all’ultimo centimetro e ai tantissimi bambini delle categoria promozionali degli Esordienti, un’onda colorata che diverte e si diverte e fan ben sperare per il futuro della nostra atletica. I primi a calcare il bel percorso ricavato nel parco della Villa Bembiana sono le donne, con tutte le categorie assolute, dalle Allieve alle Master, ad affrontarsi sui 4 km: vittoria netta, in 14’53”, per la padovana dell’Assindustria, Laura Dalla Montà, che ha superato l’ex azzurra Silvia Sommaggio e la poliziotta Camilla Gianese. La campionessa provinciale assoluta è Cinzia Mattiolo, della Salcus mentre la compagna Carla Faggin si impone nelle F55 davanti alla nostra Lorella De Bei, che parte ultima, ma poi rimonta, incitata da tutti noi, e recupera almeno 4/5 atlete. A ruota le corrispettive categorie maschili sui 5 km; senza storie la gara con l’azzurro Marco Pettenazzo (Atl. Città di Padova) in testa fin dal via e trionfatore con il tempo15’,43” con gran margine su Nicolò Ragazzo (Vis Abano, 16’,25”) e Luca Piccolella (Cus Padova, 16’,33”). Quarto assoluto, e primo tra i polesani, il portacolori della Salcus, Angelo Marchetta, campione provinciale assoluto: sempre molto combattute le gare Master, in particolar modo tra gli M60, dove si è ripetuto il duello tra il nostro Maurizio Marchetti e Lorenzo Andreose (Salcus) che stanno dominando a livello regionale. Questa volta Maurizio ha tallonato Andreose, per poi passarlo allo sprint ed ha voluto dedicare la vittoria all’amico, e compagno di club, Saaid El Bouhali, ai box da tempo per infortunio. Solita bagarre per noi “delle retrovie”, ovviamente doppiati, vista la brevità del tracciato di gara di circa 1 km: Davide (come previsto) è imprendibile, Gianluca parte, forse, troppo forte e paga nel finale, tanto che lo supero. Io vado discretamente ma perdo nettamente la gara “interna” del comitato provinciale e tra gli M50 con Luca (Poletto) che mi rifila oltre un minuto … . Per noi vincono anche Adriano Liviero tra gli M70 e Daniele Finotti, tra gli M45, va bene anche Massimiliano Ruzza, pur se alla sua prima esperienza nei cross. Seguono poi le affollate partenza giovanili: nelle Ragazze portiamo a casa un titolo con Diletta Nonnato, solo un secondo davanti a Cristina Vilcu (Confindustria Rovigo). Podio interamente Confindustria nei Ragazzi con Antonio Oliva primo davanti a Giacomo Lucchin e Alessandro Frighetto. Bella e combattuta, anche a livello provinciale, tra i Cadetti, con Andrei Neagu, quarto assoluto, che porta il primo titolo alla nuova Discobolo Rovigo, precedendo di poco Stefano Quadretti (Confindustria). Infine, a chiudere la bella mattinata di gare, le affollate partenze degli Esordienti, con Confindustria Rovigo e Discobolo Rovigo molto numerose e con ottimi risultati anche se, al traguardo, tutti sono stati premiati con la medaglia. Finisce in parità lo scontro polesano tra Salcus ed AVIS Taglio di Po, che tornano a casa con 5 titoli a testa; 2 le maglie di campione provinciale per la Confindustria, una per la Discobolo. Soddisfatto il neo presidente della FIDAL Rovigo, Marco Bonvento, che, alla sua prima uscita ha voluto ringraziare la presidentessa di Padova, Rosanna Martin e la società organizzatrice per l’ottimo lavoro svolto, come pure tutti i partecipanti che hanno permesso di vivere una bellissima mattinata di sport.

Potrebbero interessarti anche...