“ADRIATIC LNG” DOPO PORTO TOLLE BEDIN E CHUBAK AL COMANDO

LE CLASSIFICHE DEL CIRCUITO DOPO LA 6ª TAPPA

la-chubak-premiati-dal-presidente-giorgio-bellanEscono le classifiche del circuito “Adriatic LNG” dopo la sesta tappa, disputata domenica scorsa a Porto Tolle. Ci si avvicina verso l’epilogo della kermesse di corse polesane ma è bene tornare, per un attimo, a quanto successo alla 13ª “Corri nel Delta”: il caldo afoso ha tradito parecchi atleti, alcuni anche parecchio esperti e di vertice, ma questo ha dato anche modo di capire tutta la sportività dei podisti, pur se impegnati nella lotta per le prime posizioni. Così prima Angelo Marchetta e Benazzouz Slimani hanno atteso il vigile del fuoco Michele Bedin, improvvisamente in crisi per il caldo, poi proprio Bedin e Slimani sono andati a soccorrere il bancario adriese, Paolo Lodo, caduto a pochi metri dal traguardo, mentre altri atleti sono stati aiutati dai “colleghi” per portare a termine la gara. Per fortuna tutto si è risolto senza problemi grazie al pronto intervento dei sanitari: per la parte agonistica sempre Michele Bedin mantiene i-primi-tre-di-porto-tollela testa del circuito davanti ai compagni della Salcus, Angelo Marchetta e Michele Bombonati e, a meno di improbabili stravolgimenti nelle prossime gare, è avviato verso il successo finale. La situazione al femminile, invece, è ancora molto ingarbugliata: a Porto Tolle l’italo ucraina Nadya Chubak e la campionessa dell’AVIS Taglio di Po, Viviana Zago, dovevano darsi battaglia per conquistare la vetta ai danni dell’altra avissina Lucia Terlizzi e della ferrarese Cinzia Fogli. Dopo nemmeno un quarto d’ora la Zago era, visibilmente delusa, sotto le mani del fisioterapista per un problema al polpaccio, mentre la Chubak, tutta sorridente, si avviava a prendere la vittoria di giornata e la leadership nell’Adriatic. Nulla è ancora deciso visto che, proprio al Zago segue a pochi punti lodo-arriva-scortato-da-slimani-e-bedincome pure la Terlizzi e la Fogli che rimangono al terzo posto pari merito. Nelle categorie dei veterani maschili i giochi sono ormai fatti: per i nati dal 1966 al 1957 Sandro Verlich ha ottenuto la quinta vittoria in sei gare, arrivando, addirittura, quarto assoluto a Porto Tolle. Dietro al grande del passato dell’Assindustria Rovigo il costante Lorenzo Andreose, della Salcus, mentre al terzo posto sale il padovano Paolo Toscano. Tra gli over 60 il rodigino dell’AVIS Taglio di Po, Maurizio Marchetti, non molla di un centimetro: in pratica da tre anni le vittorie di categoria nelle gare del circuito sono sue. Non concede nulla, però, anche il compagno in maglia AVIS; Ubaldo Zanetti, stabilmente al secondo posto nelle singole prove e nel circuito: la lotta ora sarà solo per il terzo gradino del podio tra il padovano Giovanni Bertazzo ed il vicentino Silvano Rigoni. Si riprende ad ottobre con un trittico che porterà al gran finale del circuito: sabato 1 la prova “jolly” nel “Memorial Fantinato” a Rovigo che concederà 10 punti indistintamente a tutti i partecipanti. Domenica 9 ottobre si disputerà la 10ª “Camminata tra Calli e Riviere” a Loreo mentre la domenica successiva il 9° “Runner’s Day – Memorial Banzato” di Cavarzere (Ve) metterà la parola fine sull’edizione 2016 dell’”Adriatic”

Potrebbero interessarti anche...