RECH E RENSO SI PORTANO A CASA “LA MAGNOLIA”

Michele Veronese, Tribano (Pd) 9 luglio

PRONTO IL SERVIZIO FOTOGRAFICO DELLA GARA

Pronti per il viaCome consuetudine estiva si corre in notturna per cercare di sfuggire, almeno un po’, alla calura: cosa riuscita in parte, sabato sera, ai partecipanti della 16ª “Marcia della Magnolia”, disputata a Tribano, nella bassa padovana. Gara inserita nel calendario podistico polesano e quinta tappa del circuito “Padova Corre 2016”: la manifestazione, organizzata dai Podisti Tribano in collaborazione con la FIDAL di Padova ed il comune di Tribano, è stata aperta dalle gare giovanili. 400 metri per i più piccoli fino agli 11 anni, 1,7 km per tutti gli altri fino ai 17 anni. A seguire la gara competitiva per gli adulti, due giri di poco più per un totale di circa 8 km: presentazione in stile americano con i big chiamati dallo speaker a prendersi gli applausi del pubblico. Favoriti d’obbligo l’italo marocchino Benazzouz Slimani ed il veneziano Diego Avon e, infatti, i due passano assieme in testa al primo passaggio in compagnia del giovane Alberto Rech, Ma sia Avon che Slimani, per vari motivi, non sono certo al massimo della condizione, così Rech, promessa ventenne della Silca Ultralite Vittorio V.to, si invola verso il successo tagliando il traguardo in solitaria in 24’,13”. Al secondo Le prime 3 assoluteposto Slimani (24’,32”), terzo Avon (24’,39”) che distanzia di parecchio il magrebino Said Aglà e Michele Bedin; ancora una volta il campione della Salcus è il migliore dei polesani ma questo quinto posto vale molto visto che il vigile del fuoco aveva rischiato un grosso infortunio scontrandosi con un auto, nella precedente tappa del circuito, disputata in Prato della Valle a Padova. Molto qualificata la gara femminile, pure molto partecipata, visto che erano più di 50 le concorrenti al via tra i 202 classificati complessivi: poca storia solo per il successo, che ha visto il dominio della vicentina Chiara Renso in 28’,25”. Dietro di lei lotta serrata per tutte le posizioni di rincalzo con le atlete molto ravvicinate: il secondo posto va all’ex azzurra, Silvia Sommaggio che precede la veneziana Alessia Danieli e la nostra Viviana Zago. Ottima prova per la stellina dell’AVIS Taglio di Po, pure prima della categoria B, che si sta ritagliando uno spazio importante tra le “big” del podismo veneto: a Tribano ha preceduto nomi importanti, prima tra tutte la veronese I primi tre assolutiStefania Disconzi, giunta quinta. Note liete per il podismo rosa polesano anche da Erika Cazzadore, della Salcus, giunta nona assoluta. Uno sguardo anche al piazzamento dei nostri atleti nelle varie categorie: quinto Paolo Trovò (Salcus) nella CM (45-54 anni), terzo Lorenzo Andreose, ancora per la Salcus, nella DM (55-64 anni), mentre tra gli over 65 filotto polesano dietro al vincitore Severino Milani (Atl. Riviera del Brenta) ci sono Roberto Orlandin e Luciano Bellinello, della Salcus, secondo e terzo e Adriano Liviero e Alessio Bagatin, dell’AVIS Taglio di Po, quarto e quinto. Tra le donne da segnalare il quarto posto di Sandra Tiozzo (AVIS Taglio di Po) nella categoria CF (45-54 anni) mentre Carla Faggin (Salcus) non ha rivali nelle over 55. Molto bene tutta la logistica della manifestazione, ma in questo i Podisti Tribano sono una garanzia, con deposito borse, docce nebulizzate lungo il percorso e ricco ristoro finale. La prossima settimana si corre ancora al sabato sera, con una delle gare “storiche” del podismo, la “Strasolesino”, giunta alla 43ª edizione

Potrebbero interessarti anche...