LA MIA “3 CAMPANILI” A VESTONE (BS)

Eccoci qua a raccontare la mia prima partecipazione alla “3 campanili”.

Vestone 1Ritorno alle gare, dopo quasi un mese di stop per via di un infortunio al bicipite femorale, e non potevo scegliere percorso migliore….
Lo “zucca” mi sprona e incoraggia a partecipare a questo evento.
Partiamo di buon mattino:
ore 05.30, Zucca, Corri ed il nuovo amico di corse Fabio Sarto, prontissimi e svegli per la manifestazione che da li a poche ore sarebbe cominciata.
Ore 08.00 Vestone: organizzazione impeccabile, ritiro pettorale e pacco gara puntuali come orologi svizzeri.
Subito dopo incontriamo l’amico “Pozza” che sarà “pacer” delle 2h 10′; é proprio lui a consigliarmi le scarpe da usare e come affrontare al meglio il duro percorso.
La mia condizione assai precaria per via dei pochi allenamenti mi suggerisce di partire lentamente e gestire le energie.
Decido di seguire Zucca e De Togni, specialisti di queste gare e ottimi “pacer” delle 2h.
Affronto i primi 6 km in scioltezza a ritmo blando, subito dopo le salite diventano sempre più dure e inizio a camminare per circa 3 km (non potendo fare altro).
Al 10 km scolliniamo leggermente ma un’altra salita ci attende.
I “pacer” delle 2h sono sempre li davanti a farmi strada, lo Zucca ogni tanto si gira per sorridermi ed incoraggiarmi di stare a ruota.
Per me la parte più difficile da affrontare sono le discese, ripidissime e un po’ pericolose.
Verso le 11 il caldo si fa sempre più intenso, ma grazie alla gente che ti incita e ti applaude, ai numerosissimi ristori e spugnaggi, lo si avverte meno.
Arrivo al traguardo con la felicità di un bambino, saluto tutti, ringrazio Zucca e De Togni per il sostegno, per aver concluso questa bella giornata di sport con il tempo di 1h 59’15”, non un gran riscontro, ma con la consapevolezza di aver gestito la gara nel migliore dei modi.
Grazie a tutti e buone corse 👍

Davide Corritore

Potrebbero interessarti anche...