FERRABOSCHI BIS AL “SOLSTIZIO”, AGLA’ SUPERA MARCHETTA

Michele Veronese, Pontecchio Pol. (Ro) 18 giugno

PRONTE TUTTE LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE

LE CLASSIFICHE

La partenza Partiamo dai complimenti che arrivano numerosi per l’ottima organizzazione allestita dai Liberi Podisti Pontecchio in collaborazione con l’amministrazione comunale, la Pro Loco e la sezione AVIS locali; percorso ben segnalato, deposito borse, ristoro eccezionale e molti premi, tutto molto gradito dagli atleti al via. Peccato solo che la giovane podistica di Pontecchio sia stata stretta tra la morsa di un calendario podistico molto fitto che proponeva ben due gare al venerdì sera (Cassana (Fe) e Noventa (Pd)) e altrettante la domenica mattina (Voghiera (Fe) e Conselve (Pd), solo nelle province limitrofe: la sensazione è che si sia perso qualcosa nel settore agonistico mentre sono rimasti numerosi i partecipanti sia nella “camminata” che nelle mini podistiche per i ragazzi. Il terzo “Solstizio d’Estate” Le Master femminili A destra Sandra Tiozzodedicato a Leonino Bacchiega si apre proprio con i 200 metri per più piccoli fino ai 5 anni, seguita dalla gara di 600 metri per i ragazzi dai 6 agli 8 anni. A chiudere la mini corsa di 1200 metri per le categorie dai 9 ai 12 e dai 13 ai 17 anni: proprio da quest’ultima sono emersi buoni valori tecnici con l’adriese della Confindustria Rovigo, Giovanni Suman, a giocarsi la vittoria con due forti allievi indiani dell’Atletica Malo. Lunghissimo sprint risolto solo al fotofinish e terzo posto per Suman. Più lineare la gara degli adulti: 8,2 i km del tracciato che ripassava, dopo circa un km, sulla zona d’arrivo per il traguardo volante: prende subito il largo il marocchino dell’Atletica Castenaso, Said Aglà, vero mattatore di questo giugno podistico che lo ha visto primo a Garofolo di Canaro e Stanghella. Provano ad inseguirlo il portacolori della I primi 3 assolutiSalcus, Angelo Marchetta e la giovane promessa veronese, Daniel Turco, ma il magrebino, nonostante un calo finale (causa ramadan), non si fa raggiungere e va a trionfare a braccia alzate; secondo posto per Marchetta che riesce a liberarsi del giovane compagno mentre; per il quarto posto il rodigino Riccardo Tosi supera un altro giovane dell’Atletica Bovolone, Luca Menegatti, poi si piazzano Michele Bombonati (Salcus), al sesto posto, e Luca Favaro al settimo. Più vivace il settore femminile, con molti cambi di posizione sia in testa che nelle posizioni di rincalzo: si fionda sul traguardo volante Giulia Merola (Atl. Vicentina) che, nel proseguo della gara, paga l’avvio troppo veloce e viene rimontata dalla più esperta Daniela Ferraboschi (Runners Team Zanè) che si aggiudica la gara e fa il paio con il successo nel 2015. Terzo gradino del podio per una altra giovane del vivace settore giovanile di Bovolone (Vr), Kadhija Attar. Bene i polesani nelle varie categorie, in modo particolare tra i Master; tra gli over 51 la vittoria va a Lorenzo Andreose (Salcus) davanti a Renato Crepaldi (Podisti Adria) ed il nostro Antonio Barbato Nella rispettiva categoria rosa ottimo il secondo posto raggiuto dalla la nostra “Sandrina” Tiozzo: tra i numerosi atleti del Gp AVIS Taglio di Po bene, a premio, anche Ubaldo Zanetti, Marco Misiani e Marco Meloni. Per quanto riguarda la mia gara le prime tre donne“delle retrovie”, devo dire di aver visto subito il paio di allenamenti in più effettuati in settimane, visto che poi ho finito assieme a Sandra a 4’,35” di media. La temperatura, non propriamente estiva, ha sicuramente aiutato oltre ad un percorso che è risultato abbastanza bello e filante. Tra i gruppi conferma al primo posto per la Salcus di S. Maria Maddalena, guidata dal presidente Luca Poletto, precedendo S. Apollinare e Fetonte Crespino. Molto pubblico presente alle premiazioni animate dallo speaker Mario Brusco e dal DJ della finale scudetto di rugby, Luca Astolfi: sul palco il sindaco di Pontecchio Simone Ghirotto, podista accanito, che si è presentato sul palco con la maglietta dei Liberi Podisti, in quanto impegnato nell’organizzazione, e fascia tricolore d’ordinanza. Sabato prossimo la novità podistica dell’anno sarà la “Pretty Run”, la corsa contro la violenza sulle donne, che prenderà il via alle ore 20,00 da piazza Vittorio Emanuele a Rovigo: già 500 gli iscritti per cui è facile prevedere che la città sarà attraversata da un lungo e festante serpentone rosa.

Potrebbero interessarti anche...