A PONTEMANCO SPUNTA IL TALENTO DI FANIEL EYOB

Netto successo per l’italo etiope su Said Aglà e Michele Bedin. Lotta serrata al femminile con la vittoria di Giovanna Ricotta

TUTTE LE FOTO DELLA GARA

LE CLASSIFICHE

IMG_2226 bLa pioggia che sta imperversando in questi giorni non agevolano le manifestazioni podistiche in programma che, gioco forza, devono rivedere i propri programmi. Così anche il “Memorial Roeberto Dal Corso”, disputato sabato sera a Pontemanco (Pd), frazione di Due Carrare e giunto alla 14ª edizione, ha visto un ridimensionamento numerico, a livello di partecipanti, anche se la gara è stata, come al solito, spettacolare, ed ha proposto buoni contenuti tecnici. La corsa, organizzata in prima persona da Fabrizio Tiberto in collaborazione con l’A.I.C.S. di Padova ed il patrocinio dell’amministrazione comunale di Due Carrare, propone fin dalla nascita, solo la prova competitiva per gli adulti, di 7.330 metri, divisi in due giri. Prima del via, lo speaker Mario Brusco chiama il minuto di silenzio a ricordo di Roberto Dal Corso: si parte sotto la pioggia e il primo passaggio fa capire tutta la classe dell’italo-etiope Eyob Faniel (Venicemarathon Club) che passa già con largo vantaggio sul marocchino Said 1 IMG_2375Aglà e sulla coppia formata da Michele Bedin (Salcus) e Matteo Gobbo (Due Torri Noale). Molto più incerta la gara femminile con le due “big”, Giovanna Ricotta e Silvia Sommaggio, che passano assieme con la vicentina Maurizia Cunico poco distante. Il finale è tutto del ventiduenne Faniel che va a vincere con il tempo super di 21’,27”: a più di due minuti, un’enormità su queste distanze, arriva Aglà (Atl. Castenaso, 23’,47”) e con poco distanze il pompiere Bedin (24’,06”) ancora una volta il migliore dei polesani, bravo a liberarsi della 2 IMG_2222compagnia di Gobbo, quarto all’arrivo. Tra i primi dieci assoluti ancora un atleta della Salcus, Michele Bombonati, giunto ottavo. Arriva la gara femminile ed è il sesto sigillo per Giovanna Ricotta (Active Running, 26’,58”), molto vicina al record di successi  di Benazzouz Slimani. Alle spalle della Ricotta la Sommaggio (Atl. Città di Padova, 27’,13”) poi la Cunico (Runners Team Zanè, 27’,33”). Sempre tra le migliori la portacolori della Salcus, Erica Cazzadore, sesta assoluta e terza di categoria. Nelle varie graduatorie troviamo Marco Piasentini (Salcus) terzo e Andrea Loffreda (AVIS Taglio di Po) quinto nella cat. A (18-39 anni), Michele Bombonati (Salcus) quarto nella B (40-49 anni), mentre arriva il bronzo per Ubaldo Zanetti (AVIS Taglio di Po) negli “Over 60”. Tra le donne Elena Bombonati e Sonia Voltolin, entrambe della Salcus, sono quinta e sesta nella E (18-39 anni), mentre Angela Caniatti (Podisti Adria) arriva quinta nella G (dai 50 anni in poi). Tra i gruppi primeggia la Salcus su Mombocar e Intesa San Paolo

Potrebbero interessarti anche...