FABIAN E ZAGO, GRANDINATA DI VITTORIE A FRATTA

Michele Veronese, Fratta Polesine (Ro) 14 maggio

LE FOTO DELLA GARA

3Da sinistra Fabian, Marchetta e FavaroTerza edizione per la “Camminando tra storia ed acqua” disputata a Fratta Polesine: la mini riesce ad evitare la pioggia, per la competitiva degli adulti l’organizzazione ha provato ad anticipare il via di dieci minuti ma, circa a metà gara, si è scatenato un vero e proprio diluvio sul centinaio di atleti in gara nella prova competitiva di 7,4 km. A tutta quest’acqua si è aggiunta anche una bella grandinata: al termine si discuteva tra i podisti, alcuni anche con più dei miei 22 anni di gare, ma tutti dicevano di non aver mai gareggiato con la grandine! Vabbè, vuol dire che annovereremo anche questa tra le esperienze podistiche … . Si inizia con la mini podistica di poco più di due km con i ragazzi che riescono a correre senza pioggia: nella B maschile (2003/2005) vince Maicol Mozzato (AVIS Taglio di Po) 1AVIS Taglio di posu Thomas Sfriso (Salcus), nella C (1999/2002) Arif Ilyiasi (Salcus) è secondo, le sorelle dei Podisti Adria Elena e Lia Crepaldi sono prima e seconda nella D femminile (2006 e successivi) mentre la E (2003/2005) è vinta da Marta Ballerini su Gioia Contiero. Nel settore competitivo c’è, addirittura, il campione europeo di triathlon, Alessandro Fabian, in preparazione per le Olimpiadi in Brasile. Il padovano, 11° nella prova di World Cup di domenica scorsa a Cagliari, ha dimostrato di andare molto forte anche a piedi, oltre che a nuoto ed in bici, superando il vincitore delle prime due edizioni, il molisano della Salcus, Angelo Marchetta, ed il rodigino Luca Favaro, sempre in forza alla Salcus. Bene anche Mirko Rulfini (Podisti Pontecchio), quinto e Marco Piasentini (Salcus) sesto. Resta, invece, in casa AVIS 4Le prime tre donneTaglio di Po, il titolo femminile: l’anno scorso si era imposta Laura Sarto, quest’anno la nostra Viviana Zago ha dimostrato tutto il suo valore (ed era, pure, non molto soddisfatta della propria prestazione …) battendo la forte portacolori della Salcus, Erica Cazzadore, sempre protagonista nelle gare polesane. Bronzo per la padovana Francesca Dal Bosco, poi bene ancora le polesane con il quarto posto della nostra Sandrina Tiozzo ed il quinto di Simonetta Siviero (Salcus). Nella categoria veterani, dai 50 ai 59 anni, ancora un successo per il nostro gruppo con il volitivo Adriano Brusegan davanti a Riccardo Garbo (Salcus) e Michele Toni (Gabbi Bologna): tra 2Buona la presenza femminile a Frattagli “over 60” il primo posto è andato a Giuseppe Purificato, della Salcus, a precedere il vicentino Claudio Carducci e, ancora per il nostro club, Giuliano “Alan” Ferro. La mia gara nelle retrovie è stata particolarmente soddisfacente, nonostante la tanta acqua presa; con solo un paio di allenamenti in tre settimane non potevo pretendere molto, invece pur avendo affrontato il primo giro senza forzare, nel secondo (vista anche pioggia e grandine …) ho accelerato parecchio tanto da finire a 4’,32” di media. Ottima anche le presenza complessive del G.P. AVIS tanto che abbiamo vinto anche tra i gruppi, davanti a Salcus S. Maria Maddalena e Podisti Adria. Encomiabile, visto il maltempo, l’organizzazione con l’esperto Maurizio Preti, ormai dappertutto a allestire manifestazioni, a coordinare al meglio amministrazione comunale e la Pro Loco di Fratta: per fortuna i portici del centro di Fratta hanno permesso di concludere senza problemi le premiazioni con la presenza del sindaco Tiziana Virgili.

Potrebbero interessarti anche...