RUN FOR PARKINSON VINCE LA SOLIDARIETA’

Podisti, appassionati e famiglie: oltre 600 persone alla Run for Parkinson’s. La manifestazione è stata dedicata all’amico Beppe Bressan

Da “LA VOCE DI ROVIGO” – Luigi Ingenieri

4ADRIA, 17 aprile – In 610 alla partenza, in 610 all’arrivo, in 610 sulpodio: è questa la classifica finale della quinta edizione della Run for Parkinson’s svoltasi ieri mattina ad Adria su un tracciato cittadino di 10 chilometri. La gara non competitiva e benefica è promossa come sempre da Hatria giallorossa e il ricavato va alla Parkinson Rovigo amici della presidente Maria Libera Santato. Grande soddisfazione da parte degli organizzatori in particolare del presidente Gian Felice Finotto e del suo braccio destro Enzo Cavazzini per aver superato la soglia dei 500: 3l’anno scorso ci si era fermati a 497, quest’anno ci sono stati 113 iscritti in più.
La manifestazione di quest’anno è stata dedicata alla memoria di Beppe Bressan scomparso di recente a soli 40 anni e così lo speaker ufficiale Daniele Lucchiari ha ricordato “lo spirito sportivo che animava Beppe, la sua carica umana e la generosità che dava in abbondanza”. In sua memoria sono arrivate donazioni speciali da parte 5degli Amici del calcetto del venerdì e Amici del calcetto di Cavarzere. Poi a lui è stata dedicata la canzone “Image” di John Lennon magistralmente cantata da Giulia Lugarini, che si è anche esibita nell’Inno di Mameli.
Ospite d’onore Lorenzo Major definito “l’uomo dalle due vite e mille sport”. Nel suo toccante saluto ha avuto parole di incoraggiamento “ad 6amare lo sport come la vita e viceversa per saper cogliere la sfida di non arrendersi mai”. Non poteva mancare il sindaco Massimo Barbujani in gara con il numero 51. La fiumana di corridori è stata aperta dagli alunni della scuola primaria “Pascoli”, poi il via per atleti, appassionati, bambini, bebè in carrozzina e qualche “corridore” a quattro zampe.
8Il rinfresco finale è stato preparato da Maria Romana Rigoni con le Ragazze di Papozze con panini e dolci della tradizione adriòta. Ad ogni partecipante è stata consegnata un borsa con gadget e prodotti tipici locali. Quindi per tutti appuntamento al prossimo anno, ricordandosi di portare un amico in più.

Potrebbero interessarti anche...