34ª PODISTICA DEL QUARTIERE S. ROCCO

Michele Veronese, Villanova di Ravenna (Ra) 26 marzo

IL BEL SERVIZIO FOTOGRAFICO DI ROSSELLA GRANDI

LE CLASSIFICHE

Villanova 2Ormai consueto l’appuntamento podistico della vigilia di Pasqua a Villanova di Ravenna, con la “Podistica del Quartiere San Rocco”, giunta alla 34ª edizione. Abituale anche la presenza di atleti del nostro gruppo, spesso protagonisti in modo particolare nel settore veterani: il pomeriggio è molto bello e fa abbastanza caldo, c’è solo un leggero vento che darà un po’ di fastidio in aluni tratti del percorso. Con laVillanova 1 macchina di Maurizio ci siamo io, Davide, Giuliano, Lucia e Alessandra : arriviamo abbastanza in anticipo ma c’è già un ottima presenza di partecipanti. Troviamo, dopo un po’ di assenza, Claudio e Rossella (che ringraziamo per tutte le belle foto della gara) e Berto, oltre a qualche presenza abituale delle gare polesane. Fa piacere anche rincontrare Daniela (Menegatti) trasferita con il compagno Antonio (che non abbiamo incontrato, ma crediamo impegnato Villanova 5 Villanova 5bnell’organizzazione) dalle nostre zone a Bagnacavallo. Si parte, ovviamente, a tutto, visto i sette chilometri del tracciato di gara. La vittoria assoluta va a Matteo Lucchese (Atl. Bergamo Stars) in 22′,38″ davanti a Flavio Monteruccioli (AVIS Castel S. Pietro, 22′,59″) e il marocchino della Salcus, Haoul Abderrazak, terzo in 23′,02″. Tra le donne di impone Nadya Chubak (Lughesina) con 26′,18″, precedendo Celeste Ferrini (Gabbi Bologna, 28′,00″) e Luana Leardini (Gabbi Bologna, 28′,13″). Per noi, Davide, ancora un po’ affaticato dopo la mezza a Ferrara, si piazza ottavo di categoria, la “lotta” nel settore veterani questa volta vede Giuliano comportarsi egregiamente, piazzandosi quarto, a pochi metri dal terzo posto, mentre Villanova 4poco più dietro arriva Maurizio. La mia gara è buona, vado abbastanza bene nei tratti sterrati contro vento, recupero Claudio, in giornata no, visto che poi si fermerà e arriverà con Lucia, e concludo a 4’,27” di media. Organizzazione un po’ “naif”, anche se non si pretendono cose esagerate: quando siamo arrivati noi, attorno ai 4’,30” di media, al ristoro non c’era assolutamente niente di solido (magari qualche biscotto?), solo tè e acqua, poi la consegna del premio partecipazione è andata veramente troppo per le lunghe in Villanova 6quanto (pare di aver capito) mancava una confezione di succo di frutta. Certo è che non si possono far aspettare gli atleti, appena arrivati e tutti sudati, per così tanto tempo: per fortuna sono “solo” 34 anni che si organizza questa gara!

Potrebbero interessarti anche...