EMMA GIRARDELLO REGINA D’ITALIA

Accogliamo con piacere la notizia del titolo italiano dell’adriese Emma Girardello: la Girardello 4ricordiamo con affetto anche noi del G.P. AVIS visto che la sua classe cristallina è emersa in una delle gare organizzate dal nostro gruppo, quando, nel 2010, vinse la 7ª edizione del “Trofeo AVIS – Parco del Delta”, dominando sui 1000 metri con un distacco enorme dalla seconda arrivata. Una scalata ai vertici nazionali che è passata dal mezzofondo allo sprint puro e che, speriamo, continui ancora verso traguardi sempre più importanti

Da “La Voce di Rovigo – ANCONA – Sabato al Palaindoor di Ancona si sono svolti i campionati italiani indoor Junior e Promesse. La portacolori dell’Atletica Riviera del Brenta, l’adriese Emma Girardello, è stata protagonista Girardello 3assoluta nei 60 metri Junior femminili, impressionando per la sua facilità di corsa, con la sua eleganza stilistica nell’interpretare la distanza regina dello sprint in sala. Emma supera le batterie di qualificazione e le semifinali, nonostante una falsa partenza, al secondo sparo brucia la rivale Eleonora Iori e fermando il cronometro a 7” e 60, nuovo personal best e miglior crono stagionale di categoria. L’adriese è pronta quindi a inseguire la medaglia d’oro alla finale delle 18. Emma si esibisce in una proverbiale rimonta che la vede risalire di posizione in posizione, tanto che negli ultimi 30 metri riesce, sfoderando il suo strepitoso lanciato, a riprende e superare le avversarie

Ancona 06/02/2016 Campionati Italiani Indoor Juniores e Promesse M/F - foto Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Ancona 06/02/2016 Campionati Italiani Indoor Juniores e Promesse M/F – foto Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

tagliando il traguardo per prima, conquistando il titolo tricolore con il crono di 7” 64. Grande è l’entusiasmo della velocista nel rivedersi sullo schermo gigante tagliare per prima il traguardo. Molto emozionato e contento il suo tecnico Domenico De Stefani per la vittoria, ma anche perché afferma che Emma tra batteria preliminare, semifinale e finale è stata l’unica a mantenere un trend positivo delle proprie performance. Sempre il tecnico ci tiene a ricordare che in questo suo percorso sportivo l’atleta è sostenuta ed accompagnata in maniera fondamentale dalla sua famiglia. Come non ricordare poi il ruolo dell’Atletica Riviera del Brenta, che permette all’atleta di gareggiare con serenità. Per quanto
riguarda le cure fisioterapiche ed il “finissage” a cui si sottopone l’atleta, bisogna ricordare il sapiente e fondamentale contributo manuale e strumentale dei fisioterapisti Yarno Celeghin Girardello 5e Sante Lugarini del centro fisioterapico Equipe di Rovigo. La sprinter adriese sarà impegnata con la nazionale Under 20 al triangolare Italia-
Francia-Germania in programma il 27 febbraio al Palaindoor di Padova.

Potrebbero interessarti anche...