DOPPIETTA DI INIZIO ANNO

Nicola Zuccarello

_ultra (145)Come sempre inizio la stagione con la doppietta ” Maratona di Crevalcore” e “Ultramaratona della Pace sul Lamone”: due competizioni nell’arco di 5 giorni che però quest’anno mi hanno causato qualche piccolo problemino, ma andiamo con calma e partiamo da Crevalcore. Imposto la gara per terminarla possibilmente in 2h48 ma dopo il 30° km sento che le gambe non girano più come dovrebbero girare e, complice anche qualche problema intestinale e dolori alla schiena, sono costretto ad un brusco calo finale terminando la maratona in 2h57. Alla fine sarò 5° assoluto, felice ma non soddisfatto di me stesso.
Nei tre giorni successivi riesco a portare a termine allenamenti nell’ordine di 30kmCrevalcore 2 40km e 20km di fondo lento ma sento che la schiena non è al top. Non c’è tempo per pensare a come rimediare perché è il giorno dell’ Ultramaratona del Lamone (44 km fangosi e pesanti): splendida giornata di sport ma anche in questa occasione il fisico mi ha inviato qualche segnale, infatti ho dovuto rallentare per una fitta al gluteo destro quando ancora Utra zuccaeravamo nella prima parte di gara, riuscirò a tagliare lo stesso il traguardo piazzandomi 7° assoluto, media finale 4.19/km.
Ma a cosa saranno riconducibili questi piccoli problemi fisici? Guardando indietro l’unica cosa certa che posso attentamente valutare è il fatto che ho riposato pochissimo (anzi mai!) nel corso delle festività, periodo che invece dovevo sfruttare per una completa rigenerazione. Ho sbagliato e quindi ne pago le conseguenze, adesso cercherò di “riposare” almeno 2 giorni prima della Ecomaratona Clivus 44km di domenica prossima. Crevalcore 1Un consiglio che vorrei darei è di dedicare sempre almeno 1 giorno a settimana al riposo totale, a mio avviso è fondamentale: quando arriva l’overtraining è troppo tardi per rimediare.

Alla prossima e buone corse a tutti amici!

Potrebbero interessarti anche...