L’ATLETICA PREMIA I PROPRI CAMPIONI

Michele Veronese, Stanghella (Pd) 19 dicembre

Bilancio di fine anno per la FIDAL provinciale che ringrazia Nicola Zuccarello e Maurizio Marchetti

1Zuccarello a sinistra e Marchetti premiati da Preti e FerroSi è ritrovata sabato, presso l’Hotel Giardino di Stanghella (Pd), il comitato provinciale della FIDAL di Rovigo: assente per impegni all’estero il presidente Sergio Pascucci, intervenuto via telefono con gli auguri di buon lavoro ai presenti, la serata è iniziata con il minuto di raccoglimento in ricordo di Paolo Fantinato, vice presidente del comitato provinciale, scomparso ad ottobre. Ad aprire la riunione l’ospite Emanuele Chierici, fiduciario regionale dei giudici FIDAL, che ha illustrato le nuove ed importanti norme per la prossima stagione; si è proseguito con il consigliere Maurizio Preti ed il segretario Giorgio Ferro a tracciare il bilancio 5Maurizio Marchetti campione degli 800di un 2015 intenso. Ringraziamenti per le società che hanno collaborato con il comitato provinciale a partire da Confindustria Atletica Rovigo, partner insostituibile per l’organizzazione del campo gare e dell’attività su pista: doveroso il ringraziamento alla Salcus S. Maria Maddalena e all’AVIS Taglio di Po per la collaborazione nell’organizzazione dei campionati provinciali su strada e di corsa campestre. Oltre numerose manifestazioni 2Nicola Zuccarello campione dei 50 e 100 kmorganizzate c’è stata anche l’intensa attività del gruppo giudici, con molte presenze anche a livello regionale, giudici che, durante la stagione, hanno visto il passaggio di consegne nel ruolo di Fiduciario Tecnico Provinciale dal decano Vito Quaranta al giovane tecnico Enrico Cominato. Infine la premiazione degli atleti che nell’anno hanno dato lustro alla piccola atletica polesana vincendo la maglia di campione italiano: Nicola Zuccarello, campione M35 nella 50 e nella 100 km, e Maurizio Marchetti, campione M60 negli 800 mt. indoor, entrambi dell’AVIS Taglio di Po, premiati da Maurizio Preti, tra l’altro loro compagno nel club bassopolesano, e da Giorgio Ferro

Potrebbero interessarti anche...