ADRIATIC LNG, DOPO TAGLIO DI PO SI CONFERMA MAGAGNOLI, CHUBAK DI NUOVO LEADER

LE CLASSIFICHE DOPO LA TERZA TAPPA
– CATEGORIA G ASSOLUTI MASCHILI
– CATEGORIA H FEMMINILE
– CATEGORIA I VETERANI
– CATEGORIA L SUPER VETERANI

Dopo la terza tappa del circuito Adriatic LNG, coincisa con la “Quattro Passi per el Tajo” si conferma sempre più leader Rudy Magagnoli, il nuovo acquisto della Discobolo Rovigo, al suo terzo centro in tre gare. Alle sue spalle Luca Favaro , secondo e Federico Valandro, terzo, anche se si sta facendo pericoloso, in prospettiva futura, Michele Bedin, ora settimo ma con una gara in meno e due secondi posti consecutivi. Per l’AVIS Taglio di Po bene il “Tancio”, Mattia Tancini, sesto, come pure Federico Pozzato, nono. Al femminile l’assenza della Cusma, rivoluziona le posizioni di vertice che, ora, vedono tornare in vetta la vincitrice delle ultime due edizioni dell’Adriatic, Nadya Chubak, con alle spalle la ferrarese Cinzia Fogli e la “novità” Erika Veronesi, della Salcus, al terzo posto. Nei veterani maschili, dai 50 ai 59 anni, prende un po’ di vantaggio il vincitore delle ultime edizioni, Sandro Verlich, con Nicola Stir, “solo” terzo a Taglio di Po, ora secondo, mentre il terzo gradino del podio è occupato da Marco Pranovi, dell’Atletica Riviera del Brenta. Tra gli over 60 ennesimo scambio di posizioni al vertice tra Antonello Satta e Lorenzo Andreose, con il primo vincente a Taglio di Po ed ora in testa alla graduatoria con due punti di vantaggio sul rivale della Salcus. Si accende anche la lotta per il terzo posto visto che Luciano Magagnoli raggiunge a 170 punti, Giovanni Bertazzo

Potrebbero interessarti anche...