TOCCHIO E MAGON SI SPARTISCONO “LE NOCI”

Michele Veronese, Borsea (Ro) domenica 29 ottobre

LE CLASSIFICHE

TUTTE LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE

Tredicesima edizione per la “Corsa delle noci”, disputata a Borsea, frazione alle porte di Rovigo: alla competitiva di circa 11 km, si è aggiunta la camminata “Nà Sgambà tra scoli e campi”, 6 o 12 km con il passaggio nell’azienda agricola Valier. Veramente buona la partecipazione, in aumento di anno in anno, cosa che non può non far felice l’organizzazione curata dalla Pro Loco di Borsea con il patrocinio del comune di Rovigo; peccato solo per il troppo traffico di veicoli, veramente eccessivo in zona arrivo, con qualche problema per i podisti che stavano concludendo la propria gara. L’aria del mattino è abbastanza fresca ma ci pensano i ragazzi a scaldarla con le loro festose partenze: prima 1000 metri per i più piccoli, il doppio per i più grandi, con la nutrita partecipazione giovanili della Discobolo Rovigo. Partenza libera per i camminatori, ci sono gli agonisti a chiudere le partenze; qualcosa meno di 11 km sul medesimo tracciato delle passate edizioni che prevedeva il bel passaggio nel noceto dell’Azienda Valier. Torna alla vittoria, dopo molto tempo, l’alfiere della Salcus, Massimo Tocchio che precede i beniamini di casa, Luca Favaro e Riccardo Tosi, quest’ultimo vincitore delle ultime due edizioni. Alla loro spalle lo sprint per il quarto posto arride al ferrarese Federico Soriani che precede di poco il nostro Davide Corritore, sempre costante ad alti livelli: AVIS Taglio di Po che vede anche ben piazzati Massimiliano Ruzza e Andrea Mirimin. Identiche le posizioni di testa nel settore femminile con Manuela Magon (Salcus) che, come nel 2016, precede abbastanza nettamente la compagna di squadra, Sara Brusaferro con Simonetta Siviero che va a completare un podio interamente di marca Salcus. Premiazioni “speciali”, al termine della gara, per i “meno giovani” che hanno corso, l’adriese Angelo Dalla Vecchia e la locale Patrizia Scomparin: tra i gruppi più numerosi si impone il Corri Sant’Apollinare, con ben 34 iscritti, davanti alla Salcus di S. Maria Maddalena. Notevole il ristoro finale e rapide le premiazioni finali, non sarebbe cattiva cosa ripristinare uno spogliatoio con deposito borse, come nelle passate edizioni. Domenica prossima si corre a Taglio di Po la “Quattro passi per …la solidarietà”: sarà la seconda edizione dell’iniziativa che, nel 2016, diede il ricavato alle popolazioni terremotate che, quest’anno, devolverà ad un paio di associazioni locali impegnate nel sociale.

Potrebbero interessarti anche...