EL BAKKALI – HILALI, VOLATE MONDIALI A ROVIGO

Rovigo, sabato 30 settembre 2017

LE CLASSIFICHE COMPLETE

TUTTE LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE

Seconda edizione per il Memorial “Paolo Fantinato”, disputato sabato pomeriggio nel cuore di Rovigo. Sulla falsariga dell’anno scorso, la manifestazione ha portato in pizza Vittorio Emanuele e per le vie del centro, prima i ragazzi della mini podistica, poi gli amatori, con la gara di 5 km per agonisti e camminatori infine le corse in circuito che hanno visto protagonisti alcuni tra i maggiori interpreti dell’atletica mondiale. Sicuramente un maniera di ricordare Paolo Fantinato che, il grande dirigente e allenatore di atletica leggera scomparso due anni fa, avrebbe gradito molto. Ad aprire il pomeriggio di gare i più piccoli, con la corsa di circa 1 km.. All’insegna dello sprint le gare degli adulti: nella gara per Amatori e Master di 5 km volatona a 4 con Marco Piasentini (Salcus) primo “in tuffo” sul veronese Luca Menegatti, con il padovano Federico Valandro terzo e Luca Favaro, primo nel 2016, quarto. Più netta la vittoria in campo femminile per Beatrice Boccalini, della Quadrilatero Ferrara a precedere Manuela Magon (Salcus) ed Elena Verzella (Faro Formignana). A chiudere le gare ad invito con i campioni nazionali ed internazionali chiamati dallo speaker Michele Marescalchi per la presentazione e i calorosi applausi di un numeroso pubblico che ha gremito la piazza ed ha incitato a gran voce tutti gli atleti. Circuito di 1 km che le donne ripetono per tre volte: finale con la marocchina Siham Hilali e la keniana Viola Chepngeno che si catapultano appaiate sul traguardo ed i giudici che, dopo un lungo conciliabolo, danno la vittoria alla Hilali con 9’,06”. Terza la vincitrice della prima edizione, Pauline Eapan, bravissime anche Valentina Bernascolni (Atl. Mogliano) e Laura De Marco (Fiamme Oro Padova) quarta e quinta. Cinque chilometri per gli uomini: favoritissimo il magrebino Soufiane El Bakkali, recente argento nei 3000 siepi ai Mondiali di Londra, chiamato a succedere al connazionale Iguider, che infiammò la folla nel 2016. Non così semplice, però, la vittoria di El Bakkali, impegnato a fondo dai keniani Phlimon Maritim ed Elvis Kipkoech dei quali il vice campione mondiale si libera solo nell’ultimo giro, andando a tagliare il traguardo con il gran tempo 13’,24”, 4 secondi solo prima di Maritim. Grande gara anche per il giovane romagnolo Simone Bernardi, che abbiamo visto spesso alle nostre mini podistiche di qualche anno fa, quarto assoluto con 13’,53” al cospetto di fior di campioni. A chiudere le premiazioni di tutte le gare: tra i gruppi si impone la Discobolo Rovigo, davanti all’AVIS Taglio di Po e Confindustria Rovigo. Grande lavoro ma anche tanta soddisfazione per il C.O.L., il comitato organizzatore locale, con i grandi amici di Fantinato, Giorgio Ferro, Saaid El Bouhali e Maurizio Preti che, assieme a molti volontari, si sono fatti in quattro perché tutto funzionasse al meglio. Felici anche perché è la manifestazione è stata più una festa che una gara, con i quasi 400 atleti al via nelle varie gare ed una “quasi” gemellaggio Italia – Marocco con la presenza, come testimonial, di Nadia Ejjafini, l’atleta azzurra di origini magrebini primatista nella mezza maratona, e della cantante marocchina , a Rovigo per l’amicizia con El Bouhali. A premiare anche la moglie di Fantinato, Maria e la figlia Paola assieme al fiduciario del CONI Rovigo, Raffaello Franco. Tanti i testimonial della gara, oltre alla già citata Eijafini pure l’ex maratoneta azzurra, Laura Fogli e la moglie del grande campione Said Aouita, Khadija.

Potrebbero interessarti anche...