IL BANDO REGIONALE CHE FINANZIA LO SPORT APRE ANCHE ALLE ASD SENZA PERSONALITA’ GIURIDICA

coni-bandi-regionaliL’incontro tenutosi sabato scorso per la presentazione del bando e dell’ avviso regionale che finanziano iniziative ed attività per lo sport, organizzato dal Coni Point di Rovigo, ha avuto immediatamente un riscontro diretto. Infatti la Regione Veneto, su indicazione dell’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari presente all’evento, ha deciso di accettare le domande di partecipazione ai progetti di cui all’avviso anche per le Associazioni Sportive Dilettantistiche non in possesso del requisito di personalità giuridica, con ciò fornendo un’interpretazione meno restrittiva di quanto genericamente indicato nell’avviso approvato con DGR 1409/2016.
Si apre dunque un’ulteriore possibilità per il mondo dello sport polesano, anche se il budget totale della legge di 200.000 euro non riuscirà a soddisfare tutte le necessità che i vari soggetti esporranno nelle domande, la cui scadenza è fissata inderogabilmente entro e non oltre il 6 ottobre p.v..
“Siamo consci – ha affermato il delegato del Coni di Rovigo Lucio Taschin – che le disponibilità ora non sono elevate, ma siamo solo all’inizio di un percorso che vedrà la Regione Veneto impegnata a migliorare la dotazione complessiva per lo sport anche in accordo e con il supporto del Coni. E’ importante che ci sia stata questa apertura a testimonianza della sensibilità che si vuole dare a chi fa sacrifici costantemente per la pratica sportiva soprattutto rivolta al mondo giovanile”.
Il bando è recuperabile dall’apposita sezione del sito della Regione Veneto dove sono presenti anche tutte le informazioni necessarie per la presentazione della domanda.

BANDI REGIONALI SENZA PIU’ SEGRETI GRAZIE AL CONI POINT

da-sx-sambo-taschin-corazzariDue grandi opportunità per lo sport polesano. Due occasioni da sfruttare al volo, senza perdere tempo. Questo l’invito e, al tempo stesso, la raccomandazione lanciata in mattina dalla Sala Mediateca del Palazzo delle Federazioni di Rovigo, dove il Coni Point di Rovigo ha organizzato un incontro per portare a conoscenza di tutti i soggetti che operano nel mondo dello sport i due recenti bandi pubblicati dalla Regione Veneto destinati a soggetti pubblici e privati.

Tantissimi i delegati di federazioni ed enti di promozione sportiva, i dirigenti di società e gli amministratori pubblici che dalle 9.30 hanno gremito la sala per ascoltare i dettagli e le modalità di accesso ai bandi direttamente da chi ha deciso di tendere loro la mano. Infatti a illustrare le due misure di finanziamento c’erano l’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari e Antonio Sambo dell’Ufficio Impiantistica Sportiva e Promozione della Regione Veneto, entrambi ben felici dicorazzari accettare l’invito del delegato provinciale del Coni Lucio Taschin a intervenire direttamente a Rovigo.
“Che non ci siano molti soldi destinati allo sport è purtroppo un dato di fatto – ha ricordato proprio il numero uno dello sport polesano nel suo saluto iniziale – Ma noi abbiamo la fortuna di avere la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, e ora ci sono questi due importanti bandi che rappresentano occasioni da non lasciarsi sfuggire”.

“Sono in totale 1.600.000 euro i fondi a disposizione dello sport per quanto riguarda i miei capitoli – ha spiegato Corazzari – Con così pochi fondi da gestire per accontentare l’intera regione occorre per forza fare scelte mirate. Ma rispetto al 2015 si è tornati ad investire e finalmente con questi due bandi ha trovato applicazione la nuova legge regionale sullo sport. La volontà politica è quella di far ripartire lo sport veneto con un programma triennale, nella speranza che già dal 2017 i contributi della Regione possano essere maggiori”.

Come poi illustrato dall’assessore regionale, il primo bando approvato solo il 30 settembre, è destinato all’impiantistica sportiva e prevede un investimento complessivo di 800mila euro in tutta la Regione da indirizzare a taschin-e-ambrettipiccoli interventi di manutenzione e messa in sicurezza. “In questo caso potranno fare domanda solo enti pubblici, entro il termine del 25 ottobre – ha spiegato Corazzari – Rientrano nel bando opere come l’abbattimento di barriere architettoniche, l’adeguamento a norme antisismiche, la manutenzione di impianti elettrici e strutture murarie, e altro, purchè l’importo sia compreso tra i 10mila e i 50mila euro”.
Il secondo bando, che ha avuto il nulla osta della Giunta regionale verso metà settembre, è finalizzato alla promozione delle attività sportive e mette sul piatto 200mila euro totali per iniziative senza scopo di lucro da realizzare entro l’anno (o nel corso del 2017 con spese fatte rientrare nel 2016). “In questo caso i progetti possono essere presentati da enti pubblici, da federazioni, enti di promozione, istituzioni scolastiche e soggetti pubblici, ma anche da soggetti privati con personalità giuridica ovvero costituiti ai sensi degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile”, ha ricordato Corazzari. Restano pertanto escluse dal bando le Asd che non hanno personalità giuridica. Il termine per presentare le domande è molto ristretto: il 6 ottobre. “Da parte della Regione ci sarà comunque la disponibilità a un’interpretazione delle richieste più estensiva possibile, considerando appunto il breve tempo a disposizione”, ha comunque assicurato Corazzari. Grande attenzione è stata data anche al mondo della disabilità, cui è stata destinata una cifra pari a 200mila euro per progetti specifici.
Vivace e partecipato il successivo dibattito che ha visto Antonio Sambo rispondere alle tante domande formulate dai presenti in sala. La mattinata è stata inoltre l’occasione per ricordare allo sport polesano la piena disponibilità del mondo scolastico a collaborare con federazioni e società in progetti validi ed educativi: una disponibilità ribadita dal referente per l’educazione fisica dell’Ufficio scolastico provinciale Piero Ambretti. A margine dell’incontro il Coni Point di Rovigo ha inoltre iniziato un sondaggio per raccogliere le adesioni di federazioni ed enti di promozione sportiva in vista di una giornata di attività promozionali da organizzare in piazzetta Annonaria nel corso dell’Ottobre Rodigino in collaborazione con il Comune di Rovigo.

Potrebbero interessarti anche...