BELLAN GIACOMO

Nato nel 1990, residente a Taglio di Po

Giacomo ha da poco messo “il naso” nell’agonismo ed i risultati sono ottimi, visto che si piazza spesso a premio di categoria o tra i primi in alcune gare. Nella maratonina di Rovigo, a marzo 2015, ha ottenuto 1h 25’, 05”. L’inizio del 2016 ha coinciso con una lunga preparazione, assieme a Gabrio, in  vista dell’esordio alla Ferrara Marathon di fine marzo. Tappa di avvicinamento, la mezza “Fusoloppet” di Fusignano (Ra), conclusa in 1h 24′,52″, poi il buon debutto nella 42 km estense, portata a termine in 3h 10′,25″. Di rilievo la sua progressione nella mezza maratona, con personale arrivato alla recente Corriferrara 2017 in 1h 22′,49″. Ha aperto un negozio specializzato in running a Porto Viro, già diventato punto di riferimento e di ritrovo per gli allenamenti dei “runners notturni”, di Porto Viro che ha appena festeggiato i 2 anni di attività. Intenso il suo 2018 agonistico: 2 maratone, a Milano (3h 03′,59″) e Venezia (3h 20′,41″), alcune mezze maratone con l’1h 23′,19″ a Ravenna in novembre e l’1h 24′,32″ a Catania in febbraio. Buoni risultati anche su altre distanze, come la Chianti Classico Ultra Marathon (44 km) o la “Tremonti” di Imola (Bo), finita in 1h 04′,45″. Si difende bene anche sulle distanze più corte e vince la tradizionale corsa estiva in notturna a Rosolina Mare: ad inizio 2018 anche la partecipazione alle campestre regionali nel settore assoluti. Il 2019 inizia molto bene: scende sotto l’ora e 20′ nella mezza alla “Giulietta & Romeo” di Verona, conclusa in 1h 19′,49″, poi 1h 21′,12″ sempre nella mezza, a Vittorio Veneto e 2h 01′,56″ nei 30 km della “Valli e Pinete” di Ravenna. Ottimo anche l’ottavo posto assoluto alla 10 miglia della “RImini Marathon”; migliora ulteriormente il suo “personal” nella mezza, a Rovigo, con 1h 19.51. A fine aprile arriva il “botto” migliorandosi molto nella maratona:  nella 42K di Madrid, corsa in compagnia di Fabio Sarto, arriva 26° assoluto con 2h 45′,26″. Seconda parte della stagione tribolata, causa un infortunio che gli impedisce di correre con regolarità. Si riprende, comunque correndo senza troppa preparazione, la mezza maratona a Ravenna, in 1h 23′,43″: gran bel tempo, meno di un mese dopo, alla Maratona di Valencia, finita in 2h 56′,06″.

Potrebbero interessarti anche...